I 5 monumenti più economici da visitare

Durante il viaggio i monumenti possono rappresentare una voce di costo notevole. Scopriamo quali sono i più economici da visitare

Quando si va in una nuova città, si scelgono almeno un paio di monumenti da visitare e questo comporta dei costi nella maggior parte dei casi. C’è sempre qualcosa di gratuito da fare ma solitamente quelli più importanti richiedono un biglietto di accesso con costi anche molto elevati.

Taj Mahal
Taj Mahal (adobe stock)

Basti pensare alla destinazione e questa cifra può oscillare, infatti si va da pochi euro anche a cifre molto corpose che diventano proibitive, soprattutto se si viaggia in gruppo con la famiglia o comunque con il partner. Scopri anche quali sono i 5 monumenti da vedere almeno una volta nella vita. 

I monumenti più economici

Scopriamo quindi quali sono i monumenti più economici da visitare, attrazioni stupende ma al tempo stesso convenienti che vi permetteranno di fare un bel viaggio senza spendere troppo.

Il primo luogo da visitare assolutamente visto il prezzo straordinario e soprattutto la sua bellezza è il Taj Mahal, secondo la classifica di Slingo, che ha redatto un bilancio tenendo conto del rapporto prezzo di ingresso/luogo della visita questa attrazione è molto conveniente perché ai visitatori esteri costa solo 13 euro circa.

Al secondo posto, tra le mete da visitare c’è il Monte Fuji, non solo una delle attrazioni più amate di tutte ma anche una montagna sacra per il Giappone. Qui l’accesso è totalmente gratuito e quindi ne vale assolutamente la pena visto che la visita è a costo zero. Un punto interessante rapportato ad i costi da sostenere per il viaggio in Giappone.

Terza in classifica è la Grande Sfinge di Giza, la più grande delle statue presenti in Egitto. Un monumento straordinario, imponente e particolare che costa in media 5 euro per la visita. Molto conveniente considerato il costo per un pernottamento e un viaggio all’interno del Paese ma soprattutto imperdibile da ammirare perché unica nel suo genere.

Abbiamo quindi la Grande Muraglia Cinese che è una leggenda in tutto il mondo, addirittura l’unico manufatto umano che è possibile vedere dallo spazio. Il prezzo del biglietto varia dal tratto che si sceglie ma la media è di 9 euro quindi veramente conveniente sia rapportato a livello mondiale che a livello locale con i costi del luogo.

Al quinto posto si posizionano invece le Piramidi di Giza che sono forse l’attrazione più famosa dell’Egitto. Qui il prezzo non sembra molto appetibile con i suoi 22 euro eppure, viene collocata al quinto posto tra i monumenti più convenienti al mondo, sempre in relazione alla media, ai costi in loco e alle spese di pernottamento.

Piramidi di Giza
Piramidi di Giza (adobe stock)

Queste cinque attrazioni sono capolavori di enorme valore che è assolutamente doveroso visitare durante un viaggio perché rappresentano opere d’arte incredibili. La classifica è interessante perchè tiene conto del costo relativamente alla spesa per l’hotel, quindi in media rapportato a quanto si spende per la vacanza. Pertanto non è un valore assoluto ma il miglior rapporto in relazione alla voce di costo “monumenti” durante il vostro viaggio.