Tunnel della Manica, viaggio nell’Eurotunnel sottomarino più lungo al mondo

L’Eurotunnel si estende per 50 chilometri ed è il tunnel sottomarino più lungo al mondo. Scopriamo dove si trova e quali città collega

Il Tunnel della Manica unisce il Regno Unito alla Francia passando nel fondo del Canale della Manica, da cui appunto prende il nome. Si tratta del terzo tunnel al mondo per estensione, realizzato nel 1994 per collegare il Regno Unito all’Europa continentale.

Eurotunnel
Eurotunnel (adobe stock)

Costituito da tre gallerie parallele permette di fatto di essere attraversato dai treni e di adempiere alla mancanza di un ponte via terra tra queste due parti. In realtà solo due, delle tre gallerie, vengono utilizzate dai treni. Una occorre come sistema di servizio in caso di guasto o di fuga di emergenza.

Eurotunnel: un collegamento per l’Europa

La realizzazione dell’Eurotunnel è stata molto complessa perché i lavori hanno richiesto uno scavo da entrambe le coste e soprattutto anni prima di arrivare al compimento. Iniziata ufficialmente il 1987 è arrivata alla congiunzione solo nel 1991 e inaugurato ufficialmente nel 1994.

Questo collegamento ferroviario viene utilizzato dai treni Eurostar e in particolare dai TGV francesi che collegano la stazione di Londra a quella di Parigi passando per Bruxelles. Inoltre è anche disponibile un servizio di treni navetta che viene utilizzato per passeggeri ma anche vetture e camion. Questo vanta servizio bar, treni a due piani, oltre ai treni merci che circolano abitualmente. I treni Eurostar a bordo di cui è possibile viaggiare offrono uno spostamento ad alta velocità fino a 300 chilometri orari e a velocità tradizionale.

I biglietti si possono acquistare sul sito delle ferrovie francesi o londinesi, in base alla tratta di percorrenza. Scopri le tratte per viaggiare in treno o in aereo.

Incidenti e problemi

L’Eurotunnel è stata una grande opera ma non senza problemi. Il primo grande incidente è avvenuto con un maxi incendio nel 1996 a causa di una navetta che trasportava camion, nel 2008 c’è stato un altro grande incendio e nel 2009 con l’ondata di gelo anomala che colpì l’Europa furono mandati in avaria quattro treni Eurostar che rimasero bloccati nella galleria e furono trainati all’estero. Nel 2010 un convoglio è stato bloccato per tre ore e, ultimo, in questi giorni un treno è rimasto intrappolato nel tunnel generando panico tra i passeggeri.

Euro-Tunnel
Euro-Tunnel (adobe stock)

Al di là di questi episodi si tratta di un collegamento perfettamente sicuro che permette non solo di ottimizzare degli spostamenti che non era materialmente possibile fare con il treno ma anche di avere una valida alternativa per coloro che non vogliono necessariamente dover viaggiare con l’aereo tra questi paesi.