Cosa fare in caso di problemi durante una vacanza all’estero

Le vacanze sono un momento di svago e divertimento ma possono presentarsi dei problemi e a quel punto si ha bisogno di soluzioni e soprattutto di un riferimento. Come fare se ci si trova all’estero?

Se si presentano dei problemi, di tipo medico, di smarrimento del documento, di furto o altro è sempre utile mantenere la calma, sia in Europa che fuori dai paesi EU c’è sempre modo di risolvere e di ricevere il giusto supporto.

Vacanze all'estero
Vacanze all’estero (adobe stock)

Per evitare che cose comuni accadano è utile fare attenzione quindi, occhio a dove mettete i documenti, meglio avere sempre un documento con sé e un altro in albergo o casa, ottimale avere una fotocopia del documento in valigia per ogni eventualità, contanti e carte separati. Queste sono poche regole di base per poter salvaguardare due delle cose più importanti quando ci si trova lontani da casa.

Cosa fare in caso di problemi all’estero

Quando si viaggia all’estero possono subentrare alcuni problemi, elenchiamo quelli più comuni e vediamo come risolverli:

  • Perdita o furto del documento di identità
  • Smarrimento del bagaglio
  • Problemi di tipo medico

Perdita o furto del documento di identità

Per i viaggi all’interno dell’Unione Europea vale la regola della carta di identità, quindi basta questo documento per viaggiare. Deve essere valida all’espatrio e serve anche per i bambini. Solo se si viaggia al di fuori di questi paesi occorre il passaporto. Tuttavia sarebbe sempre utile averlo con sé perché in questo modo si può tenere la carta di identità in una borsa e il passaporto in hotel, così da non avete problemi in caso di furto o smarrimento. Qualora questo dovesse avvenire comunque niente paura. Per prima cosa è utile contattare la polizia locale, se non conoscete la lingue vi aiuteranno. Rivolgetevi sempre al Consolato o all’Ambasciata italiana per avere un documento sostitutivo che dura 5 giorni e vi permette di rientrare a casa. Tornati in Italia ricordate di fare nuovamente la denuncia del documento per poi ottenere l’emissione di quello nuovo.

Smarrimento del bagaglio

Lo smarrimento del bagaglio è un’eventualità possibile solo quando si sceglie di imbarcare la propria valigia. Provare a viaggiare leggeri, quindi con un prodotto da portare solo a bordo è sicuramente una buona idea, sia per le tempistiche che per i costi. In ogni caso, per chi sceglie di imbarcare la borsa, meglio prevenire. Inserite sempre un ricambio base e tutto il necessario nello zaino da portare a bordo. In questo modo, se dovesse essere smarrito o comunque arrivare in ritardo avrete le cose più importanti con voi. Per lo smarrimento del bagaglio, qualora la valigia non venga consegnata all’arrivo, bisogna attivare la procedura con la compagnia. La borsa verrà rintracciata e quindi spedita il prima possibile e vi sarà rilasciato un voucher per sostenere le spese economiche. Se invece la valigia risulti totalmente dispersa o rubata allora la compagnia dovrà risarcire i danni.

Problemi di tipo medico

I problemi di tipo medico possono riguardare cose di poco conto o più importanti. Quando si viaggia in Europa si è sempre coperti dall’assicurazione nazionale che è valida anche nell’area degli altri paesi aderenti. Quindi basta esibire per qualunque esigenza la tessera e non pagare alcuna spesa accessoria. Invece, qualora si debba viaggiare all’estero, è fondamentale stipulare un’assicurazione sanitaria che possa coprire ogni tipo di spesa medica. Gli imprevisti possono sempre capitare e in alcuni casi il conto potrebbe essere molto salato, quindi meglio fare attenzione. Se avete bisogno di medicinali specifici o prodotti appositi, ricordate sempre di portarli con voi perché non sempre la vendita di farmaci è uguale in ogni paese, anche all’interno dell’Europa.

Valigia
Valigia (adobe stock)

Non è piacevole quando qualcosa accade durante la vacanza ma con queste poche e semplici regole è possibile prevenire pasticci e soprattutto danni economici.