Trekking per principianti: come iniziare in totale sicurezza

Voglia di fare trekking? Niente paura, anche chi non è esperto con poche regole può farlo in sicurezza e senza problemi. Scopriamo quali bisogna seguire

Il trekking permette di scoprire zone molto diverse camminando, questo fa bene alla salute e permette anche di ammirare i panorami e le bellezze da un punto di vista totalmente differente. Negli ultimi anni è diventata una pratica sempre più in voga, ma bisogna avere la giusta preparazione e le informazioni adeguate per procedere.

Iniziare a fare trekking
Iniziare a fare trekking (adobe stock)

Questo è importante per evitare imprevisti e problemi soprattutto quando si è alle prime armi e si approccia per la prima volta ad un percorso, anche se si è in compagnia.

Iniziare a fare trekking

Per iniziare a fare trekking bastano poche e semplici regole, così da evitare problemi e pasticci. In primo luogo bisogna avere un itinerario definitivo che sia fattibile. Se si inizia per la prima volta è inutile prendere in considerazione un percorso troppo lungo o troppo complesso, meglio definire un tragitto che sia breve e gradevole, non troppo in pendenza.

Almeno per le prime volte è possibile scoprire degli scorci di mondo fantastici anche in questo modo. Leggere con attenzione se ci sono specie selvatiche, se possono esserci ospiti o piante problematiche. Raccogliere tutte le informazioni è di grande importanza. Poi passare al meteo. Anche questo dettaglio è di grande rilievo e va preso con attenzione attraverso dei siti che siano dettagliati e molto ben fatti e che offrano delle previsioni corrette. Il meteo non solo può definire come vestirsi ma permette di capire anche a cosa si va incontro.

Per fare trekking bisogna quindi considerare alcuni oggetti da portare sempre in uno zaino comodo e leggero: borraccia con acqua, qualche snack, qualche prodotto per il primo soccorso. Poi bisogna sempre indossare abiti comodi come pantaloni adatti, scarpe antiscivolo, maglietta confortevole e giacca a vento. Poiché il telefono in alcune aree potrebbe non prendere bene, meglio avere sempre una mappa della zona perché il gps potrebbe non servire.

Quando si inizia a fare trekking meglio farlo di giorno, non avventurarsi nel tardo pomeriggio o di sera, almeno fino a quando non si ha la conoscenza giusta della zona o una certa esperienza.

Zaino leggero per trekking
Come avere uno zaino leggero – Pixabay

Ci sono tanti sentieri con cui iniziare, un esempio è il Cammino Celeste in Friuli Venezia Giulia molto suggestivo, oppure il Cammino di San Benedetto nel cuore dell’Italia o il Tratturo Magno verso sud. Questi cammini non devono essere percorsi tutti da un punto ad un altro ma offrono zone interessanti per iniziare.