Partenza intelligente: come organizzarsi al meglio per non avere problemi

Il momento della partenza è sicuramente felice però ci sono alcuni trucchi per evitare brutte sorprese e organizzarsi al meglio. Scopriamo quali sono

Agosto è un mese di partenze quindi soprattutto in alcuni periodi c’è molto caos, nelle strade, negli aeroporti, nelle stazioni. Tutti partono e quindi cresce anche la necessità dei servizi e della pianificazione.

Viaggio
Viaggio (Adobe stock)

Il problema principale è di chi viaggia in auto poiché si mettono in viaggio circa 110 mila auto su tutto il territorio, questo vuol dire code e ingorghi ma vediamo come organizzare la vacanza perfetta.

Viaggio intelligente: organizzare la partenza

Per una partenza intelligente dovete sempre essere riposati quindi aver dormito almeno 8 ore per evitare lo stress. Se guidate non mettetevi in viaggio stanchi e preferite comunque degli orari lontani dai pasti perché questo induce ad avere sonno. Sono da evitare assolutamente le 14 e le 2 di notte. Questi due orari sono quelli in cui il cervello secerne più melatonina ovvero l’ormone del sonno e quindi non avete prestazioni ottimali.

Viaggio in auto

La cosa principale da fare prima del viaggio è pianificare e organizzare quindi dove bisogna andare, qual è il percorso con l’auto o se viaggiate in treno quali sono le ore più comode per evitare problemi. Consultate Google Maps per idee e chiarimenti, in questo modo potete conoscere anche in tempo reale quello che è il percorso meno trafficato.

Per coloro che viaggiano in auto la cosa da fare è vedere dove sono i distributori di benzina o gas all’occorrenza e soprattutto vedere quali sono più economici per non avere brutte sorprese (Ricordate anche di portare con voi un minimo di accessori per cambiare una ruota o fare una piccola riparazione). Prima di partire se l’auto è di vostra proprietà fare una bella verifica completa da parte di un meccanico, se è a noleggio fate sempre un video delle sue condizioni al momento della consegna per evitare dopo brutte sorprese.

Viaggio in treno o in nave

Se viaggiate invece in treno o in nave fate attenzione all’orario, questo può cambiare di molto sia il grado di affollamento del mezzo ma anche proprio il comfort interno. È chiaro che negli orari più caldi anche stare in treno può risultare scomodo, nonostante l’aria condizionata. Magari è troppo fredda, non è sufficientemente fresca, c’è molta gente in un solo spazio, il sole picchia forte.

Per rendere ancora più gradevole il viaggio, anche se non guidate, evitate di bere la sera prima e non fate troppo tardi. In generale fate i bagagli almeno due giorni prima così eviterete di dimenticare cose di vario tipo e quindi di dover spendere soldi una volta arrivati sul posto. Complessivamente cercate sempre di rilassarsi, pensando alla destinazione. Questo vale soprattutto se vi scoccia dover prendere l’aereo o il treno, in questo modo sarete distesi e questo vi aiuterà ad evitare brutti pensieri e combattere la noia.

Viaggio in treno
Viaggio in treno (Adobe Stock)

Il momento del viaggio può diventare stressante, soprattutto quando ci sono dei fattori che non erano stati previsti e quindi è importante valutare bene ogni cosa ed evitare brutte sorprese, in questo modo si inizierà al meglio la propria vacanza.