Il Parco della lavanda: la più grande distesa di lavanda in Italia

Il Parco della lavanda è un’area dedicata esclusivamente a questo fiore, un luogo unico e incredibile che si trova solo in Italia. Scopriamo quando visitarlo

Niente di più bello che ammirare dal vivo la lavanda in fiore, questo è possibile in molti posti in Italia ma sicuramente il Parco della lavanda offre un’occasione unica per vedere da vicino la trasformazione di questi fiori e soprattutto dei paesaggi molto particolari.

Parco della Lavanda
Parco della Lavanda (Adobe stock)

Il Parco si trova nel cuore del Pollino in Calabria ed è una distesa immensa nei pressi di Campotenese, quindi facilmente raggiungibile. Anche le Marche offrono straordinari scorci per ammirare la lavanda in Italia.

Il Parco della lavanda nel cuore del Pollino

Nel Parco della lavanda è possibile ammirare la fioritura della lavanda della Loricanda ovvero quella autoctona. Nel Pollino sorge questa oasi di pace e tranquillità che trasporta direttamente in Provenza. L’atmosfera è da fiaba perché la distesa viola è così grande che si perde di vista. Il Parco ogni anno tra giugno e agosto offre questa visione stupenda.

Questo tipo di lavanda, fino al secolo scorso, era la fonte principale di guadagno per le popolazioni locali che la coltivavano e poi rivendevano. La zona era ricchissima di lavanda che poi negli anni cinquanta è andata progressivamente scomparendo. I proprietari del parco quindi hanno deciso di riportare indietro il tempo e lavorare di nuovo a questa coltivazione che ha un valore molto speciale.

Le 8 piante madri da cui è stato sviluppato tutto sono state raccolte sul confine calabro lucano e poi hanno dato origine progressivamente a questa immensa distesa. Il costo per la visita è di 2 euro, è un gesto simbolico per il mantenimento della gestione. Si può visitare tutti i giorni dal lunedì alla domenica dalle 8:30 alle 13 e dalle 15:30 alle 20.

Fattoria didattica e Giardino botanico

All’interno c’è anche una fattoria didattica che sicuramente è molto divertente per i bambini. La fattoria offre molte attività, prodotti e la possibilità di toccare con mano la vita all’interno del Parco quindi il lavoro di coltivazione vero e proprio. Nel giardino botanico invece è possibile ammirare tanti tipi diversi di lavanda che sono gelosamente custoditi e sono un’esperienza sensoriale per i profumi e i colori estremamente emozionante.

Campo di lavanda
Campo di lavanda (Adobe Stock)

Come arrivare

Il Parco della lavanda si raggiunge con l’autostrada A2 arrivando a Campotenese, poi bisogna viaggiare verso Castello di Morano e poi verso Contrada Barbalonga. In zona ci sono anche tantissimi agriturismi dove potersi fermare per una sosta e godersi il panorama mentre si degustano le tipicità locali in compagnia.