Il borgo più romantico d’Italia per San Valentino è da sogno

Dove andare per vivere un romantico San Valentino in Italia: Gradara il borgo degli innamorati

borgo san valentino
Il borgo più romantico d’Italia a San Valentino

In Italia ci sono molti posti e borghi romantici, ma c’è un luogo che per la sua storia è l’essenza stessa dell’amore. E nel giorno di San Valentino questo luogo diventa davvero il trionfo del romanticismo. Il borgo più romantico d’Italia a San Valentino non può che essere che Gradara. Se cercate un luogo dove festeggiare il giorno degli innamorati che sia l’emblema dell’amore allora andate in questo grazioso borgo delle Marche.

Il borgo dell’amore a San Valentino è Gradara

Gradara è un bel borgo delle Marche in provincia di Pesaro e Urbino che vi farà fare un salto nel passato. Questo paesino infatti – di poco più di 4 mila anime – conserva pressoché intatta la sua antica struttura medievale, tanto da essere uno dei borghi medievali meglio conservati d’Italia.

Le mura con le torri risalenti al 1300 circondano tutto il perimetro e la Rocca Malatestiana domina il borgo fatto di case con pietra a vista. Questo scrigno medievale di rara bellezza custodisce la struggente storia d’amore fra Paolo e Francesca cantata da Dante nel V canto dell’Inferno e ripresa poi da numerosi poeti e letterati.

Una storia d’amore finita tragicamente – i due protagonisti sono realmente esistiti e sono stati uccisi per mano della gelosia del marito di Francesca e fratello di Paolo Gianciotto- e che è rimasta per sempre nell’immaginario comune. E quell’amore così sofferto rivive oggi nei luoghi di Gradara e nei tanti eventi che rendono speciale questo borgo nel giorno di San Valentino.

I luoghi degli innamorati a Gradara

Da vedere a Gradara è tutto il borgo: girate per i suoi vicoli, ammirate gli scorci, visitate le Chiese di San Giovanni Battista e del Santissimo Sacramento, il giardino degli Ulivi. E poi ovviamente andare a vedere il Castello.

Dal torrione si gode di una spettacolare vista su tutta la vallata, dentro potrete visitare la camera di Francesca e la botola da cui probabilmente Paolo, il suo amato, le faceva visita di nascosto.

Molto affascinanti da visitare sono i sotterranei di Gradara. Si tratta di una rete di cunicoli e grotte risalenti ad almeno 1500 anni fa create molto probabilmente per poter praticare il culto bizantino vista l’influenza della vicina Ravenna.

C’è poi da percorrere il Sentiero degli Innamorati un percorso intorno alle mura del paese che permette di passeggiare nella natura ammirando uno splendido panorama.

San Valentino 2022 a Gradara: gli eventi

Quello che rende Gradara il borgo più romantico d’Italia a San Valentino è l’incredibile atmosfera che si crea nel weekend degli innamorati. Vengono spente tutte le luci artificiali e tutto il paese è illuminato solamente da centinaia di candele profumate sparse per tutte le piazze e i vicoli. Per San Valentino 2022 Gradara si trasforma nel borgo dell’amore il 12, 14 e 14 febbraio.

In tutti i ristoranti del borgo si cena a lume di candela; c’è un pozzo delle dediche dove gettare il proprio messaggio; un registro degli Innamorati dove firmare il proprio amore eterno. E poi ancora visite guidate, letture e spettacoli e romantic music in cuffia per ballare nel borgo.

Gradara diventa così il borgo più romantico d’Italia per San Valentino, il posto dove celebrare l’amore nel giorno dedicato agli innamorati.

Previous articleVia la mascherina all’aperto, ecco quando toccherà al Green pass
Next articleMeteo, altro che primavera: arriva la svolta gelida, crollo termico
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.