Eventi di Natale e Capodanno cancellati a causa dei contagi

Eventi di Natale e Capodanno cancellati a causa dei contagi. Il Covid fa saltare di nuovo i festeggiamenti di fine anno.

eventi natale capodanno cancellati
Eventi di Natale e Capodanno cancellati a causa dei contagi (Milano, Piazza Duomo a Natale. Foto Adobe Stock)

Feste di fine anno ancora rovinate dalla pandemia di Covid. Il ritmo crescente dei contagi e la diffusione della nuova variante Omicron, che preoccupa le autorità sanitarie, stanno portando a una serie di cancellazione di eventi e manifestazioni pubbliche.

Era già previsto che non ci sarebbero stati i concertoni di Capodanno, a causa degli assembramenti che avrebbero creato. Ora però, anche gli eventi più ridotti e perfino alcuni mercatini di Natale vengono cancellati. Ecco cosa bisogna sapere.

Leggi anche –> Vacanze di Natale addio? Gli italiani cancellano le prenotazioni

Eventi di Natale e Capodanno cancellati a causa dei contagi

Festeggiamenti di Natale ancora ridimensionati e niente celebrazioni in piazza a Capodanno. È un nuovo periodo natalizio ancora segnato dalla pandemia di Covid-19 quello del 2021, anche se ci si augura non completamente al chiuso come lo scorso anno. Quest’anno le visite e i festeggiamenti in famiglia non dovrebbero essere limitati come lo scorso anno, tuttavia non mancano le raccomandazioni degli esperti alla prudenza.

Nel frattempo, mentre il Governo Draghi si appresta a prorogare ulteriormente lo stato di emergenza, secondo le indiscrezioni dovrebbe essere fino al 31 marzo, grandi città e piccoli comuni cancellano feste di piazza e iniziative già programmate per il periodo natalizio.

A Roma, non si svolgerà nemmeno quest’anno il tradizionale mercatino in Piazza Navona. Un annuncio che era stato dato già a fine novembre. Mentre nella Capitale è in forse il concerto di Capodanno al Circo Massimo, che comunque era già previsto solo con posti limitati a sedere, non più di 15mila.

Mercatini natalizi cancellati anche in alcune località della Val Gardena, come Ortisei, che nelle ultime settimane erano entrate in zona rossa, come da ordinanza della Provincia di Bolzano.

In Liguria, invece, sono aperti i mercatini ma non si terranno feste in piazza a Capodanno. Una raccomandazione del presidente Giovanni Toti, seguita dai Comuni della Regione.

Tra le città che hanno annunciato la cancellazione di eventi e concerti in piazza si segnalano: Venezia, dove non si terranno i fuochi di artificio, Padova, Treviso, Mantova, Trieste e le città del Friuli Venezia Giulia, Reggio Emilia, Parma e Ravenna.

Mentre la Regione Campania ha appena annunciato la cancellazione di tutte le feste di Capodanno in piazza. A breve arriverà l’ordinanza di divieto, anche per gli assembramenti alla Vigilia di Natale, del presidente De Luca.

Al momento, invece, sono confermati i concerti di Capodanno a Bari e a Terni, che saranno trasmessi in diretta da Canale 5 e Rai Uno.

Mercatini di Natale a Piazza Navona, Roma (iStock)