Questa spiaggia da sogno è in Italia ed è la più scenografica d’Europa

La spiaggia dell’Arcomagno è la più bella della Calabria e la più scenografica d’Europa: dove si trova, come arrivare e quando vederla

spiaggia-arcomagno
La spiaggia dell’Arcomagno in Calabria a San Nicola Arcella

Un luogo che sembra uscito da una favola. E’ la scenografica spiaggia dell’Arcomagno, un posto incontaminato, di una bellezza spettacolare, ma ancora poco conosciuto che si trova in Calabria in provincia di Cosenza. Talmente particolare che è stato inserito nella classifica delle spiagge più scenografiche d’Europa assieme alla spiaggia del Relitto di Zante e a Etretat in Francia.

La Calabria ha moltissime spiagge e borghi straordinari troppo spesso però snobbati dal turismo di massa. Eppure ci sono posti che meritano e che vanno visti almeno una volta nella vita. Come per l’appunto la stupenda spiaggia dell’Arcomagno. Ecco dove si trova, come arrivare e qual è il momento migliore per vedere questa meraviglia della natura.

Leggi anche -> Le spiagge più belle della Calabria da non perdersi <<

La spiaggia dell’Arcomagno: cosa c’è da vedere

Ci sono luoghi in cui la Natura la fa da padrone e lo si capisce bene andando alla spiaggia dell’Arcomagno. Qui la Natura ha creato, con un lavoro millenario, un luogo incantato: una piccola baia di sabbia custodita da una roccia aperta ad arco sul mare.

spiaggia arcomagno calabria
La spiaggia dell’Arcomagno e la grotta del Saraceno

Una piccola spiaggia di circa 30 metri di sabbia ghiaiosa affacciata su un mare turchese con un’acqua cristallina. Intorno roccia e scogliere coperte da una rigogliosa vegetazione racchiudono questa spiaggia bandiera blu e fra le più belle della Calabria. Domina il tutto e dà il nome alla spiaggia, detta anche spiaggia di Enea, il grande arco in pietra che permette l’accesso al mare.

Vicino alla spiaggia si trova un altro posto incredibile, testimonianza della grandiosità di Madre Natura: la Grotta del Saraceno. Questa è una cavità nella roccia al cui interno si trova una sorgente di acqua dolce.

L’arco non solo crea una scenografia unica al mondo, ma rende la spiaggia anche estremamente suggestiva. Soprattutto al tramonto quando i raggi del sole passano attraverso l’arco e si riflettono sull’acqua rendendo ancora più bello questo luogo.

spiaggia da vedere calabria
La spiaggia dell’Arcomagno al tramonto con il sole che si tuffa in mare

Dove si trova e come arrivare alla spiaggia dell’Arcomagno

Ci troviamo sulla costa tirrenica della Calabria, appena sotto il confine con la Basilicata a meno di mezzora d’auto da Maratea. Siamo in provincia di Cosenza, lungo quel tratto litoraneo del Golfo di Policastro, denominato Riviera dei Cedri dove si trovano località celebri come Praia a mare e Scalea. La spiaggia dell’Arco Magno fa parte del comune di San Nicola Arcella.

Per arrivare alla spiaggia dell’Arcomagno bisogna prendere la Strada Statale 18 Tirrena Inferiore e uscire in Contrada Vannifora venendo da Nord o a San Nicola Arcella venendo da sud.

A questo punto va parcheggiata la macchina in uno dei parcheggi lungo la costa e bisogna proseguire a piedi. Il punto migliore è lasciare l’auto in località Marinella e andare a piedi verso Nord lungo il sentiero indicato. Il percorso è non troppo lungo, ma impegnativo e in alcuni tratti molto ripido. Fondamentale dunque indossare scarpe chiuse ed essere fisicamente preparati. Durante il tragitto godrete dall’alto di una vista spettacolare sull’isola di Dino.

Alternativa è raggiungere la spiaggia dell’Arcomagno in barca dalle spiagge limitrofe o noleggiando un pedalò da uno degli stabilimenti di Marinella.

La spiaggia dell’Arcomagno è ovviamente priva di servizi ed è dunque necessario portare con sé tutto l’occorrente per trascorrerci una giornata.

calabria isoal di dino arcomagno
La vista della Riviera dei Cedri con l’isola di Dino

Qualsiasi sia il modo in cui ci arrivate vale la pena vedere la spiaggia dell’Arcomagno, bellissima spiaggia della Calabria e d’Italia. Unica accortezza: evitate di andare in pieno agosto e di domenica. La spiaggia è piccola e si affolla velocemente. Meglio in bassa stagione dove potrete godere del meglio di questo luogo.

Previous articleGuida alle isole della Grecia: alla scoperta di Syros
Next articleIl giorno più economico per partire nell’estate 2021 (e no, non è come pensate!)
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.