Cibi scaduti, bisogna per forza buttarli? Cosa dicono gli esperti

Come comportarsi con i cibi scaduti. La data indicata sulla confezione è vincolante oppure possiamo andare oltre? I consigli degli esperti.

Cibi scaduti fino a quando si possono mangiare?
Cibi scaduti fino a quando si possono mangiare? Foto dal web

Cibi scaduti, quanto è vincolante la data riportata sulla confezione? Gli esperti di nutrizione rispondono al quesito, al quale ognuno di noi attribuisce una diversa interpretazione. Una volta che tale indicazione viene superata, c’è un preciso periodo entro il quale potere ancora consumare il prodotto.

Leggi anche –> Nutri-score, cos’è il sistema francese di etichettatura dei prodotti alimentari

Periodo che però dipende dalla tipologia dello stesso. È sempre bene fare in modo che la confezione di un articolo alimentare resti integra ed in grado di proteggere il suo contenuto. Altrimenti, anche prima di raggiungere la data indicata anche dalla dicitura ‘da consumarsi entro’, si corre il rischio di favorire una proliferazione batterica oppure una dispersione delle proprietà organolettiche e nutrizionali.

Ed anche il modo in cui conserviamo un alimento gioca molto sulla sua deperibilità nel breve o lungo periodo. Gli alimenti più facilmente deperibili sono carne, pesce, uova, formaggi e latticini freschi, latte e pasta all’uovo. Con il ‘da consumarsi preferibilmente’ abbiamo tra le mani del cibo che può essere conservato al massimo per 3 mesi.

Leggi anche –> Miele cibo eterno, lo sapevate che non scade mai? Ecco perché

Cibi scaduti, cosa c’è da sapere: le situazioni variano in base all’alimento

Quando invece manca il giorno e sono presenti soltanto mese ed anno, vuol dire che quel prodotto può essere conservato anche fino ai 18 mesi successivi. Solo l’anno è invece indicativo dei prodotti più longevi in assoluto, che resistono anche oltre i 18 mesi.

Altro, come frutta e verdura fresche ancora intatte, sale, zucchero, vino, aceto, pane, pasta di grano duro, riso, pasticceria fresca, chewing gum ed alcolici fino al 10%, non richiedono obbligatoriamente un periodo di conservazione.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Detto ciò, la data per i cibi scaduti non rappresenta una barriera insormontabile oltre la quale dobbiamo buttare via tutto. Si possono conservare degli alimenti anche per i giorni successivi. È il caso dello yogurt, che è buono e quasi del tutto inalterato fino a massimo una settimana dopo la sua scadenza o termine minimo di conservazione.

Leggi anche –> “Per 10 anni ho mangiato solo cibo da asporto”: com’è diventato, incredibile trasformazione

Tabella riassuntiva dei periodi ai quali fare riferimento

Questa la tabella riassuntiva con il periodo dei cibi scaduti che è possibile consumare dopo la loro scadenza indicata.

  • Biscotti secchi e cracker: 5 giorni dopo la scadenza;
  • Carne fresca e pesce fresco: 2 giorni dopo averli acquistati se freschi, 3 giorni se cotti.
  • Conserve sottaceto: 2 anni e mezzo di media dopo la scadenza;
  • Conserve di pomodoro: 2 mesi dopo la scadenza;
  • Formaggi freschi e latticini: in questo caso la data di scadenza va strettamente rispettata;
  • Formaggi stagionati e a pasta dura: dopo la data indicata è possibile il sorgere della muffa. Rimuovere le parti contaminate rende possibile tranquillamente il consumo;
  • Latte fresco pastorizzato: 6 giorni dopo il trattamento termico;
  • Latte microfiltrato: 10 giorni dopo il trattamento termico;
  • Olio: 8 mesi dopo la scadenza;
  • Panettoni, pandori e colombe: due settimane dopo la scadenza;
  • Pesce e piatti surgelati: due mesi dopo la scadenza, tranne che per i gamberetti surgelati crudi destinati a ricette che non prevedono la loro cottura;
  • Pesce in scatola: due mesi dopo la scadenza;
  • Pasta secca e riso: fino anche a 2 anni dopo la scadenza;
  • Salumi affettati: va tassativamente rispettata la scadenza;
  • Succhi di frutta: va tassativamente rispettata la scadenza;
  • Yogurt: 7 giorni dopo la data di scadenza;
  • Uova crude: 3 giorni dopo la scadenza;
  • Uova fritte: 7 giorni dopo la scadenza;
Cibi scaduti
FOTO Getty Images