Bonus 2400 euro, in arrivo novità per i beneficiari

Bonus 2.400 euro, a breve sarà pubblicata una circolare Inps con istruzioni per domande: ecco chi deve farla

Si attendono novità per i prossimi beneficiari del bonus di 2400 euro. Il bonus riguarda le categorie colpite dalle restrizioni, costrette a chiudere le serrande e non poter fatturare. Si tratta del bonus previsto dal decreto sostegni, per il quale il governo chiederà alle camere l’approvazione di un nuovo scostamento di bilancio di 40 miliardi di euro. Si tratta di un’indennità omnicomprensiva una tantum che fa riferimento ai primi mesi di restrizioni del 2021. La notizia importante è che i lavoratori che hanno ricevuto i 1000 euro dallo scorso decreto ristori del governo Conte bis, non dovranno effettuare alcuna domanda. Per loro avverrà tutto automaticamente. Coloro i quali, invece, non hanno ricevuto il bonus di 100 euro nel periodo precedente dovranno presentare la domanda se rientrano nei requisiti attuali.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bonus 2400 euro, i beneficiari e le novità

La novità è che a breve l’Inps pubblicherà una circolare con tutti i dettagli relativi ai beneficiari e alle modalità di presentazione delle domande. Rispetto al decreto ristori, l’ultimo decreto ha ampliato la platea dei beneficiari. Ora sono inclusi anche i lavoratori somministrati in settori diversi dal turismo. Inoltre è stato alzato il tetto massimo di reddito annuo dei lavoratori dello spettacolo come limite per ricevere i ristori, passando da 50mila a 75mila euro. I beneficiari sono: lavoratori stagionali e in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori intermittenti; lavoratori autonomi occasionali; lavoratori incaricati alle vendite a domicilio; lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori dello spettacolo.

Leggi anche > Pensioni, cosa fare per andare via prima

E’ escluso dal bonus il settore dell’agricoltura. Tuttavia, il ministro preposto Nunzia Catalfo ha chiesto di estendere i bonus anche al settore agricolo e della pesca. Per lo sport riceveranno bonus dalla società Sport e Salute S.p.A.: i lavoratori impiegati che collaborano con il Coni, il Cip, le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni e dal Cip, le società e associazioni sportive dilettantistiche.

Leggi anche > Reddito di cittadinanza, la linea di Draghi

partita Iva ISCRO INPS
Foto dal web