Cashback, novità in arrivo per il concorso

Cashback, possibile terremoto in arrivo. E’ atteso infatti un annuncio che cambierà le carte in tavola per i partecipanti

Cashback

Il cashback sta appassionando molti italiani. Il concorso, nato sull’idea dell’ex premier Giuseppe Conte per incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici, piace sempre più agli italiani. I dati parlano di una crescita dall’inizio dell’anno dei consumi. Il sistema, infatti, disincentiva il pagamento in contante che a volte nasconde all’erario l’incasso. Lo scopo è proprio quello di combattere l’evasione. Tuttavia, il concorso prevede, oltre al rimborso del 10% di quanto speso ogni sei mesi, con un massimo di 150 euro rimborsabili, anche un premio extra. I primi 100mila che in Italia avranno totalizzato più transazioni riceveranno un premio di 1500 euro ogni sei mesi. Dove ci sono premi a incasso, però, spesso arrivano i furbi. E’ stato segnalato, infatti, qualche furbetto del rifornimento di carburante che, pur di moltiplicare le transazioni, divideva il rifornimento in tanti piccoli importi.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Cashback, possibile revisione della classifica

Per contrastare i furbetti del cashback, così ribattezzati tutti coloro che cercano, con tanti piccoli importi, di giungere al premio di 1500 euro, il governo sta pensando di intervenire. La novità è che i cosiddetti furbi potrebbero essere tagliati fuori dal concorso stravolgendo la classifica dei primi 100mila che hanno diritto al premio. Sicuramente il provvedimento riguarderà i furbetti del carburante, coloro che hanno diviso il rifornimento in tante piccole transazioni. Sotto la lente delle istituzioni anche coloro che hanno effettuato pagamenti di attività non personali con la propria carta.

Leggi anche > Vaccino Johnson&Johnson, chiesta sospensione

L’altra notizia e che alla soluzione di rivedere la classifica escludendo alcuni partecipanti si potrebbe giungere anche a fine aprile o inizio maggio, ossia prima della scadenza del termine della gara. Il primo cashback scade, infatti, il 30 giugno mentre il secondo il 31 dicembre. Respinte, al momento, le richieste di alcuni parlamentari di bloccare il concorso alla prima data.

Leggi anche > Mentana, la denuncia sui vaccini

Soldi – foto viagginews