Neymar e il banner traditore: guardava la partita in streaming illegale

Neymar tradito dal banner hot, guardava il Psg in streaming illegale. Clamorosa gaffe dell’attaccante brasiliano

Neymar vuole lasciare Parigi e si offre alla Juve
Neymar – (Getty Images)

Le partite di calcio in streaming illegale, una problematica ancora molto diffusa nonostante il mondo del calcio provi a combatterla con l’ausilio delle istituzioni preposte. Tuttavia, la vicenda diventa grottesca e a tratti clamorosa se a seguire le partite in streaming illegale sono anche i calciatori. Il fatto ha riguardato la stella brasiliana del Paris Saint Germain. Il giocatore era squalificato per la gara che i suoi compagni del Psg hanno giocato contro lo Strasburgo. Tuttavia, per mostrare il suo supporto alla squadra, il giocatore ha pubblicato una storia sui social che lo ritrae davanti allo schermo a guardare la partita della sua squadra. Neymar, però, non ha fatto i conti con i banner “galeotti”. Uno di questi, a sfondo hot e tipico dello streaming illegale, ha praticamente tradito l’attaccante brasiliano rendendo manifesto lo streaming illegale.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Neymar, gaffe clamorosa

Una gaffe incredibile da parte dell’attaccante brasiliano che guadagna ben 28 milioni di euro annui e che preferisce il cosiddetto “pezzotto” per guardare le partite di calcio. L’azione ha scatenato diversi fan dell’attaccante. gran parte hanno contestato il comportamento, mentre altri sono stati più concilianti facendo partire un motivo: “Uno di noi”. Per la cronaca, il Psg ha vinto in casa dello Strasburgo grazie ad un perentorio 4-1. Le reti sono state siglate al 17’ da Mbappé, a conclusione di uno spunto in velocità.

Leggi anche > Maradona, lo storico sponsor dedica una collezione

Il raddoppio è arrivato al 27’ grazie a Sarabia, che ha approfittato di un liscio di Mitrovic e ha battuto il portiere in diagonale. Il tris al 45’ firmato dall’ex bianconero Kean, dopo aver superato Konè. La capolista è sempre il Lille, con tre lunghezze di vantaggio proprio sul Psg mentre Monaco e Lione seguono a una lunghezza l’una dall’altra.

Leggi anche > Ibra al ristorante in zona rossa