Delitti a circuito chiuso: la morte del noto dj Ervin Holton

Tra gli episodi del format Delitti a circuito chiuso, in onda sul canale Nove: la morte di un noto dj di nome Ervin Holton.

L’omicidio del DJ Ervin Holton da parte di Omar Robinson e Patrick Hughes ha destato davvero molto scalpore all’epoca dei fatti. La vicenda è stata ricostruita anche dal format Delitti a circuito chiuso, in onda sul canale Nove. Ma cosa è successo e chi ha ucciso l’uomo? Quali sono le ragioni che hanno portato all’omicidio avvenuto in quell’incredibile contesto?

Leggi anche –> Delitti a circuito chiuso: la morte di Joshua Richards al Luna Lounge

Il 23 novembre 2012, il 43enne è stato colpito a morte mentre era seduto fuori sulla veranda della sua casa al 147 di W. Saint Joseph Street a Easton, in Pennsylvania. Dietro il delitto, ci sarebbe stato il movente passionale, legato all’ex fidanzata di Hughes, Nicole Green. Quest’ultima, infatti, sembra che avesse iniziato a frequentare proprio Ervin Holton.

Leggi anche –> Delitti a circuito chiuso: la morte di Shirley Shell, chi è l’assassino

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi ha ucciso Ervin Holton, l’assassinio del noto dj

Hughes è stato arrestato in relazione alla morte di Holton dopo che il suo compagno di cella nella prigione della contea di Northampton ha detto alla polizia che questi avrebbe ammesso di aver ucciso Holton. Il compagno di cella di Hughes ha detto alla polizia che anche Robinson era coinvolto nell’omicidio, ma lo ha fatto solo perché doveva dei soldi a Hughes. Le indagini hanno fatto emergere che la notte del delitto Hughes e Robinson erano a bordo di un minivan Honda Odyssey.

Residui e tracce di polvere da sparo e armi da fuoco sono stati trovati sul volante e sulla maniglia interna della porta, ha detto la polizia. Hughes e Robinson hanno negato di aver ucciso Holton, ma i funzionari di polizia hanno potuto accertare come i tabulati del cellulare li abbiamo collocati sulla scena del crimine o vicino a essa. Anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza li hanno incastrati.