Stefano Bronzato, chi è il mago che ha vinto Italia’s got talent: la sua storia

Giovane, bello e magico Stefano Bronzato ha vinto la scorsa edizione di “Italia’s Got Talent”. Ma cosa sappiamo su di lui?

Stefano Bronzato ha davvero stregato il pubblico di “Italia’s Got Talent” e non solo per la sua evidente bellezza ma per le sue doti di prestigiatore che lo hanno portato in finale e poi sul podio della gara di talenti. La magia di strada lo ha accompagnato durante la sua carriera e a livello locale era già piuttosto conosciuto, ma la fama per il 30enne di Verona è arrivata dopo la partecipazione al programma, in onda su Tv8. Ma che cosa sappiamo di Stefano? Ecco la sua storia.

Stefano Bronzato, il mago veronese dal viso d’angelo

Che Stefano sia un bellissimo ragazzo è indubbio ed è stato evidente fin da subito, anche ai telespettatori di “Italia’s Got Talent” che si sono trovati di fronte ad un mago fuori dal comune. Stefano, infatti, ha calcato numerose passerelle come modello e non è difficile immaginarlo visto il suo viso angelico e il suo fisico perfetto. Ha sfilato per DSquared Valentino, senza mai perdere di vista il suo talento come mago e illusionista.

Leggi anche–> Daniela Poggi, chi è l’attrice ligure: età, carriera, vita privata e curiosità

23 anni ha infatti partecipato ad un programma televisivo proprio per dimostrare le sue abilità con i giochi di prestigio in uno show dedicato proprio a lui: “Steven, Street of Magic“. La strada è fondamentale per Stefano, che ha sempre dichiarato come tutto quello che ha imparato nella vita e nella sua professione non viene dalla scuola e dai banchi ma dall’esperienza, dalla famiglia e dalle persone che lo hanno circondato nella vita.

Leggi anche–>Mariangela Tarì, chi è l’insegnante e scrittrice: la sua incredibile storia

Infatti Stefano non ha mai frequentato una scuola di magia e tutto quello che sa fare oggi è frutto dell’esperienza e del lavoro sul campo. Il numero che ha presentato ai quattro giudici di Italia’s Got Talent ha lasciato tutti senza parole con un vero e proprio viaggio nel tempo all’insegna della magia e della tecnologia, con il semplice ausilio di un mazzo di carte e un pennarello.

stefano bronzato