Coronavirus 9 aprile: mai così tanti morti dall’11 dicembre 2020

Emergenza Coronavirus oggi 9 aprile in Italia: mai così tanti morti dall’11 dicembre 2020, i dati e la situazione aggiornata.

(Nathan Stirk/Getty Images)

Dati che purtroppo segnano un’impennata di decessi nella giornata di oggi per quanto concerne l’emergenza Coronavirus in Italia: infatti, si registrano 718 morti, ovvero il numero più elevato di decessi di questa terza ondata e soprattutto il dato più alto per quanto concerne i morti dall’11 dicembre 2020. Quel giorno, si contarono 761 morti, infatti.

Leggi anche –> Covid, focolaio Nazionale: positivo anche Bonucci

Per quanto riguarda la risalita dei contagi, questi sono stati nelle ultime 24 ore 18.938 su 362.973 tamponi antigenici o molecolari effettuati. Il dato indica dunque che il tasso di positivi sul totale dei tamponi effettuati è pari al 5,2%, in salita rispetto al 4,75% di ieri e al 4% fatto registrare l’altro ieri.

Leggi anche –> Covid Nazionale: Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dati Coronavirus oggi 9 aprile in Italia: la situazione aggiornata

(Michael M. Santiago/Getty Images)

Nelle ultime 24 ore, si registra anche una decisa impennata di dimessi e guariti, che sono stati 26.175, mentre scendono a 536.361, circa novemila in meno in 24 ore, gli attualmente positivi. Arrivano anche dati che lasciano ben sperare per quanto riguarda la pressione sugli ospedali. Nei reparti Covid, infatti, sono ricoverati 31.749 pazienti, 765 in meno rispetto alle 24 ore precedenti. Si svuotano anche le terapie intensive: sono 3.603 i ricoverati, 60 in meno nelle ultime 24 ore, mentre i nuovi ingressi assoluti sono di 182 nuovi pazienti.

Per quanto concerne le medie settimanali, ci sono stati negli ultimi sette giorni 15.361 casi in media al giorno, con un calo del 23%. Diversa la situazione dei decessi: sono 464 in media al giorno, in aumento del sei per cento. Record di dosi vaccinali somministrate in 24 ore: sono 438.253, il che porta il totale a 12,2 milioni dei quali 8,5 milioni sono prime dosi. La media di dosi giornaliere nell’ultima settimana è superiore a 240mila dosi somministrate.