Pietro Grasso, arrestato per stupro il fratello neuropsichiatra Marcello

News Pietro Grasso fratello, finisce in manette Marcello, noto professionista di Palermo. Deve difendersi da delle accuse molto gravi.

Pietro Grasso fratello arrestato
Pietro Grasso fratello arrestato per stupro Foto dal web

Pietro Grasso, ex presidente del Senato e fondatore del partito ‘Liberi e Uguali’, apprende con sconcerto dell’arresto di suo fratello Marcello. Quest’ultimo, 70 anni è uno stimato professionista che lavora come neuropsichiatra.

Leggi anche –> Genova, 20enne molestata sull’autobus. Carabiniere: “Sei una bella ragazza”

Le manette nei suoi confronti sono scattati a causa di una accusa molto grave che lo vede destinatario di una denuncia per violenza carnale presentata da una sua paziente. Attualmente il fratello di Pietro Grasso si trova in carcere a Palermo, con il provvedimento di custodia cautelare in cella che risale al 30 marzo 2021.

La notizia trova ora conferme ufficiali da parte dell’avvocato di Marcello Grasso, il legale Vincenzo Lo Re. Nel corso di una intervista al quotidiano ‘La Repubblica’ il difensore del noto neuropsichiatra ribadisce come l’imputato abbia scelto di collaborare pienamente con gli inquirenti, evitando di scegliere la facoltà di non rispondere.

“Ha risposto a tutte le domande che gli sono state rivolte, senza tra l’altro screditare la donna che gli ha mosso contro queste accuse”. Le dichiarazioni del fratello di Pietro Grasso saranno utili “allo scopo di ricostruire i fatti da un diverso punto di vista”, sostiene il suo avvocato.

Leggi anche –> Monza, abusi e violenze per mesi: 46enne arrestato per stupro e revenge porn

Pietro Grasso, quali sono le accuse della paziente contro suo fratello

Il reato che gli viene contestato è di violenza carnale aggravata. La donna che lo ha denunciato ha dichiarato che il neuropsichiatra l’ha curata facendola vestire con degli abiti per esibizioni da burlesque. Il dottor Marcello Grasso fa ricorso al teatro per curare il benessere psichico dei suoi pazienti.

Leggi anche –> Stupri in famiglia, incubo per una 14enne: fratello e padre assolti, il motivo

Ed in tale circostanza sarebbero avvenuti gli abusi. Gli inquirenti hanno nascosto pure una telecamera nel suo studio. Al momento sono in corso degli interrogatori nei confronti di altri pazienti.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il legale del medico ribadisce l’estraneità del proprio assistito rispetto ai fatti che gli vengono contestati. E sottolinea come, in 40 anni di carriera, mai sia emersa una problematica di qualunque tipo.