Nadia Rinaldi, l’incredibile trasformazione poi il Covid: “Persi 80Kg”

Nadia Rinaldi si sente un’altra donna dopo aver completato il percorso di dimagrimento che le ha permesso di perdere 80 chili.

Si è concluso dopo anni, con un intervento chirurgico di rimozione cutanea della pelle in eccesso, il percorso di dimagrimento di Nadia Rinaldi. L’attrice ha deciso di mettersi a dieta e perdere peso dopo essere rimasta partorito, da allora è cominciato un lungo cammino fatto di sacrifici, dieta equilibrata, ginnastica e interventi chirurgici. Il primo di riduzione del seno, un secondo di addomoplastica, per la modellazione dell’addome e l’ultimo di rimozione della pelle in eccesso.

Adesso l’attrice è finalmente soddisfatta del risultato: “Ci sono voluti una grande forza di volontà e tanti sacrifici tra diete, ginnastica e operazioni, ma ho perso 80 chili”, racconta Nadia al settimanale Nuovo. L’ultimo intervento l’avrebbe evitato volentieri, ma non riusciva a sentirsi a proprio agio con il proprio corpo: “E’ andato molto bene, è durato un paio d’ore ed è stato il passo finale”. Ad occuparsene è stato come per le altre operazioni, il dottor Lorenzetti sul quale l’attrice dice: “Abbiamo un bellissimo rapporto umano”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Meghan Markle, il suo segreto è la dieta flexitariana: ecco come funziona

Nadia Rinaldi racconta il covid: “Non riuscivo a dormire, avevo paura di morire”

Nell’intervista concessa al settimanale, Nadia Rinaldi spiega di non aver fatto questo percorso di dimagrimento per gli uomini, ma per sé stessa: “Ho voluto riacquistare la mia autostima in modo da poter avere di nuovo la forza di guardarmi allo specchio come quando avevo 16 anni”. Ciò nonostante l’attrice confessa di avere una gran voglia di provare nuovamente l’amore: “Sono single, negli ultimi 8 anni mi sono concentrata molto su me stessa. Avrei voglia di innamorarmi, ma non mi fido più di nessuno. Non mi espongo neppure per farmi corteggiare, anche se mi mancano le attenzioni di un uomo”.

Leggi anche ->Tina Cipollari si sposa: dove si svolgeranno le nozze?

Nella parte finale dell’intervista Nadia ha parlato della sua esperienza con il Covid, arrivato in casa sua tramite la figlia che lo ha contratto a scuola. Sono stati giorni duri per lei, nei quali è riuscita a fatica ad alzarsi dal letto: “Io ho accusato stanchezza, mal di testa, dolori ossei talmente forti da non riuscire ad alzarmi dal letto. Ho passato 28 giorni quasi sempre a letto. E non riuscivo a dormire perché avevo paura di non svegliarmi più. Mi tormentava l’idea di come avrebbero fatto i miei figli senza di me”.