Mantova: Luca Zapparoli, 27 anni, uccide la madre e si suicida

Dramma familiare oggi a Gazoldo degli Ippoliti, provincia di Mantova: Luca Zapparoli, 27 anni, uccide la madre e si suicida.

(screenshot video)

Un dramma si è consumato in un’abitazione di Gazoldo degli Ippoliti, nel Mantovano, nella giornata di oggi intorno all’ora di pranzo. Erano infatti da poco passate le 13, quando un ragazzo di 27 anni, Luca Zapparoli, ha chiamato il 118 e ha lanciato l’allarme, spiegando che aveva appena ucciso sua madre. Il giovane ha quindi riattaccato.

Leggi anche –> Incidente drammatico: investe un uomo, scende e fa la terribile scoperta

Sul posto, dopo che l’allarme è stato diffuso anche alle forze dell’ordine, sono giunti mezzi e uomini del Suem 118, a bordo di un’ambulanza, quindi i militari dell’Arma dei Carabinieri. Davanti a loro, una volta arrivati all’interno della casa, uno scenario da film dell’orrore. Infatti, hanno trovano il corpo senza vita del 27enne.

Leggi anche –> “Draghi e lanciafiamme”, De Luca sfida il premier su scuola e vaccini

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Omicidio suicidio: Luca Zapparoli ha ucciso la madre prima di impiccarsi

Luca Zapparoli si era impiccato, mentre in camera da letto c’era il cadavere di sua madre, Licia Iori, una donna di 59 anni. Pochi i dubbi degli inquirenti: la donna sarebbe stata uccisa soffocata dal figlio, il quale a sua volta si sarebbe poi tolto la vita. Madre e figlio, secondo quanto si è appreso erano entrambi in cura per dei gravi problemi psichiatrici. Anche se si ignorano i motivi del gesto sconvolgente del giovane, i vicini sostengono che madre e figlio erano soliti litigare.

Diverse le testimonianze di queste ore che riguardano numerose liti scoppiate all’interno delle mura domestiche negli ultimi giorni. Oggi il tragico epilogo, con il 27enne che ha compiuto questo gesto tremendo. “Ho ucciso mia madre”, avrebbe detto al 118 il giovane per poi riattaccare. Quando il centralino ha tentato di richiamarlo, non rispondeva già più. Un dramma familiare, quello avvenuto nel Mantovano, che ha scosso davvero tutti.