ATP Cagliari: Sonego batte Simon, chi è il prossimo avversario

Si è concluso il match di tennis che vedeva di fronte Lorenzo Sonego opposto a Gilles Simon all’ATP di Cagliari: azzurro vincente.

(Michael Reaves/Getty Images)

Due italiani ai quarti del torneo ATP 250 di Cagliari e si tratta dei due “magnifici” Lorenzo del nostro tennis. Nel primo pomeriggio, l’impresa di Lorenzo Musetti: il 19enne di Carrara stupisce ancora e al termine di un tie-break incredibile, in cui annulla quattro match ball all’avversario, si impone sulla testa di serie numero 1, il britannico Daniel Evans, che quest’anno è apparso sinora molto in forma.

Leggi anche –> ATP Cagliari: Musetti batte Evans, chi è il prossimo avversario

Nei quarti, Lorenzo Musetti incontrerà il vincente del match tra il serbo Laslo Djere e l’esperto australiano John Millman. Successivamente, è toccato all’altro Lorenzo: tra i primi quaranta al mondo, 25 anni di Torino, Sonego è sicuramente tra i nostri tennisti uno dei più in forma al momento. Di fronte a lui, Gilles Simon, il quale nel turno precedente ha avuto la meglio di Stefano Travaglia.

Leggi anche –> Lorenzo Sonego, chi è: età, carriera e vittorie del tennista

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Com’è andata tra Sonego e Simon e il prossimo avversario dell’azzurro

(Thomas Kronsteiner/Getty Images)

L’esperto tennista francese in carriera ha raggiunto la posizione n° 6 della classifica ATP: era il 5 gennaio 2009, ovvero oltre 10 anni fa. Per il tennista classe 1984, in carriera ci sono anche 13 trofei del circuito ATP 250 e quello di Amburgo nel 2011 per l’ATP 500. Insomma, un osso duro che però Lorenzo Sonego è riuscito a regolare in due set e poco più di un’ora e mezza di gioco. Il primo set sembra filare liscio fino al decimo game, quando l’azzurro piazza il break decisivo e chiude 6-4.

Nel secondo set, Lorenzo Sonego sale sugli scudi, imponendo alla grande il suo tennis: il primo break arriva al quarto game, poi nel quinto e lunghissimo game annulla tre palle break all’avversario, riuscendo a conservare il servizio. Per lui arriva il 4-1, ma non è finita qui: al sesto game, ecco altre due palle break, la prima la sciupa e la seconda la mette a frutto, andando così a servire per il match. Due le palle match nel settimo game, ancora una volta è buona la seconda e finisce così.

Nei quarti, per lui la sfida contro il tedesco Yannick Hanfmann, che nella mattinata di oggi si è imposto negli ottavi di finale contro Marco Cecchinato. Il tennista 29enne, di recente scivolato fuori dai primi cento al mondo, ha nel suo score personale due finali di tornei ATP, entrambe sulla terra rossa, in Svizzera a Gstaad nel 2017 – sconfitto da Filippo Fognini – e lo scorso anno a Kitzbühel, in Austria.