Omar Fantini, chi è il conduttore e comico: età, foto, moglie, vita privata, carriera

Chi è Omar Fantini, conosciuto per la sua partecipazione al noto programma radiofonico Lo Zoo di 105? Conosciamolo meglio.

Omar Fantini è un conduttore televisivo nato il 28 gennaio 1973 a Bergamo e cresciuto ad Alzano. Parlando della sua adolescenza in un’intervista, Fantini dice: “ho fatto la vita di paese, andavo all’oratorio e soprattutto al meraviglioso Parco Montecchio, punto di ritrovo per tutti. Però ad Alzano non c’erano locali, per andare a ballare la domenica pomeriggio ci spostavamo al XX Secolo, mitica discoteca di Seriate. Ad Alzano ho sempre la famiglia: sono stato da poco a mangiare in un ristorante vicino al Parco del Serio e mi sembra che ora ad Alzano ci sia molta più vita”.

Leggi anche -> Gilberto Penza detto “Gibba”: ecco chi è lo speaker dello “Zoo di 105”

Dopo aver studiato all’Acting Center (diretto da Richard Gordon) nel 1994, Fantini ha organizzato diversi spettacoli di cabaret: nel 1999 è apparso per la prima volta in televisione grazie a Odeon TV. Omar Fantini è conosciuto anche per aver partecipato al programma radiofonico Lo Zoo di 105.

La sua vita privata

In un’intervista con L’eco di Bergamo, Fantini parla della sua vita in famiglia: “ho pensato che dovrei cambiare la voce professione sulla carta di identità in: autista. Sarebbe molto più veritiero, visto che come tanti genitori passo il tempo libero a scarrozzare i figli. Ne ho due: Edoardo di dodici anni e Caterina di dieci. Lui gioca a calcio, lei a pallavolo: tutti i weekend sono impegnati con le gare”. Dal 2013 l’uomo è sposato con Francesca (a quanto pare i due si sono fidanzati quando avevano solo 16 anni!).

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Appassionato di film horror, Omar Fantini ha deciso di aprire anche una escape room (gioco nel quale i concorrenti, chiusi in una stanza, devono usare gli indizi forniti per cercare una via d’uscita). “Si chiama Esci se riesci ed è ispirata al film The Conjuring” spiega il conduttore. “In sessanta minuti bisogna liberare la casa della piccola Janet dal più terrificante dei demoni, risolvendo gli enigmi ed evitando trappole. Una persona accoglie e accompagna i partecipanti e ci sono attori che recitano. Sembra davvero di essere all’interno di un horror”.