Juliana Moreira si rifa il seno: ecco il perché della decisione

Juliana Moreira ha preso una decisione importante che riguarda il suo corpo: è pronta a rifarsi il seno ed ecco il motivo…

L’ex conduttrice di PaperissimaJualiana Moreira ha deciso di sottoporsi ad una delicata operazione chirurgica al seno, condividendo le motivazioni con i suoi fan sui social. In una serie di video su Instagram, infatti, Juliana ha spiegato, assieme a suo marito Edoardo Stoppa, che cosa l’ha spinta a prendere una decisione così drastica e in controtendenza rispetto a tante altre persone. La motivazione è più che sensata e anche se nessuno dovrebbe chiedere spiegazioni riguardo al corpo degli altri, la Moreira ha comunque scelto di condividerla.

Juliana Moreira, quale operazione al seno farà?

A differenza della molto più diffusa operazione di mastoplastica additiva, che comportà quindi ad aggiungere taglie al seno, Juliana ha scelto di ridurre il suo, che continua a crescere con l’età, come ha spiegato nella serie di video pubblicati sul suo profilo Instagram. “Ho deciso di condividere la mia scelta con voi – ha dichiarato – “perché sono sicura che ci saranno tante mamme come me che magari non trovano il coraggio di farlo a causa di un tabù, ma io credo che, se una cosa del tuo corpo non ti piace e ti fa soffrire, va cambiata.”

Leggi anche–>Chi è Juliana Moreira: età, carriera, foto vita privata della showgirl

Avere un seno troppo grande per la propria corporatura può causare grossi problemi di salute, come fortissimi mal di schiena e Juliana lo sa bene. “Io lo avevo già ridotto in passato” – ha detto – “qualcuno se ne era già accorto. Il mio problema è che continua a crescere. Questo mi crea problemi, come dolori alla schiena.” Le complicanze più grandi per la Moreira sono arrivate con le gravidanze dei suoi due figli Lua SophieSol Gabriel.

Leggi anche–> Juliana Moreira: “Basta! Non voglio più figli”. Ecco perché

Già dopo l’allattamento di Luca mi sentivo a disagio” – ha proseguito la showgirl – “avevo già il seno prorompente ed ho allattato undici mesi, ma ero infelice. Poi ho conosciuto il mio medico, che è diventato un amico e che mi conosce da nove anni, ed ho deciso di fidarmi di lui.