Ragazza violentata, maniaco la assale appena scesa dal bus

Una ragazza violentata subito dopo avere raggiunto la propria fermata. Tutto intorno non c’è nessuno ma in suo favore avviene un imprevisto.

Ragazza violentata appena scesa dal bus
Ragazza violentata appena scesa dal bus Foto dal web

Ragazza violentata, appena messo il piede giù dall’autobus. L’orribile circostanza è accaduta a Cinisello Balsamo, in provincia di Milano, nella notte tra sabato 3 e domenica 4 aprile 2021.

Leggi anche –> Monza, abusi e violenze per mesi: 46enne arrestato per stupro e revenge porn

La vittima è una 19enne che viaggiava da sola. Vedendo che non c’era nessuno in compagnia di lei, un uomo è riuscita facilmente a coglierla di sorpresa. Il tutto è avvenuto proprio nel bel mezzo della strada dove non era presente nessun altro.

Complice l’ora tarda ed il coprifuoco notturno in atto, le vie cittadine erano deserte. Lo stupratore è un giovane, che ha scagliato a terra la ragazza violentata dopo averla afferrata da dietro. Per fortuna il suo tentativo non è andato fino in fondo, limitandosi a qualche contatto preliminare.

Leggi anche –> Violenta bambina, si arrampica sul balcone e stupra la figlia dei vicini

A stoppare il malintenzionato ed i suoi biechi propositi è stato un uomo che si è affacciato dalla finestra di casa. Le urla della giovane lo avevano attirato e lui si è accorto di cosa stesse succedendo. Il residente ha minacciato il violentatore urlando che avrebbe chiamato le forze dell’ordine.

Leggi anche —> Disabile violentata, gli abusi in ospedale: ha ricevuto anche minacce

Ragazza violentata, provvidenziale l’intervento di un residente

Questo è bastato a fare fuggire il delinquente, che comunque le forze dell’ordine hanno catturato a distanza di neppure mezzora. Il colpevole è un cittadino di nazionalità egiziana di 22 anni, identificato dai carabinieri di Cinisello Balsamo come Ahmed Ayan. Questi non ha altri precedenti penali ma risulta un immigrato irregolare.

Leggi anche –> Genova, 20enne molestata sull’autobus. Carabiniere: “Sei una bella ragazza”

Ora deve rispondere di stupro e lesioni con l’aggravante dell’ora notturna che gli ha permesso di agire in maniera indisturbata. Le forze dell’ordine gli contestano anche la violazione del coprifuoco.

Anche la vittima ha dato la propria versione dei fatti ai militari dell’Arma. A quest’ultimi lei ha raccontato che l’uomo si stava slacciando i pantaloni e che aveva subito l’aggressione mentre stava parlando al telefono con un amico.

Leggi anche –> Violentata da madre, fratello e patrigno: spunta un orrore ancora più atroce

La vittima e l’assalitore si sono feriti a vicenda

Lui l’ha afferrata ponendosi alle sue spalle e cercando di chiuderle la bocca per non farla urlare. Poi è riuscito a mandarla a terra ponendosi sopra di lei. L’egiziano, che ha ricevuto pure un graffio al volto dalla giovane, è stato denunciato dalla ragazza.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il cittadino che ha aiutato lei e che ha provveduto ad avvertire i carabinieri è un rumeno. Alle autorità ha fornito indicazioni dettagliate su dove fosse fuggito il maniaco. Pure la 19enne ha rimediato qualche ferita di lievissima entità e nel frattempo si era rifugiata in casa sua, distante pochi metri dal luogo dell’aggressione.

In seguito alla violenza subita e dopo avere sporto denuncia, lei ha ricevuto una medicazione in ospedale ed una prognosi di 14 giorni.

Foto dal web