Juventus-Napoli, Tacconi è sicuro: “Sarà una catastrofe”

L’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è sicuro che il recupero contro il Napoli andrà ad appannaggio dei partenopei.

Continua il periodo nero per la Juventus di Andrea Pirlo. I bianconeri dopo la sosta e la trasgressione di Dybala, Arthur e McKennie non sono riusciti ad andare oltre il pari nel derby con il Torino. La successiva vittoria dell’Inter ha allontanato i campioni d’Italia dal primo posto in classifica, sancendo il definitivo addio delle speranze di vincere il decimo scudetto consecutivo. Adesso l’obiettivo minimo è quello di ottenere un posto in Champions League e per farlo il primo passo sarà battere il Napoli nel recupero di mercoledì sera.

Una sconfitta contro la squadra di Gattuso complicherebbe non poco il percorso verso la Champions della squadra di Pirlo, visto che il Napoli compirebbe il sorpasso in classifica ed escluderebbe temporaneamente la Juventus dai primi quattro posti. La sconfitta, inoltre, potrebbe aprire la prima vera crisi della Juve in questo campionato, proprio nel momento più delicato della stagione. Inoltre le avversarie (ad eccezione di un Milan che non riesce a riprendere la corsa) sembrano in condizione migliore e pronte a dare tutto per un posto nella massima competizione europea.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Juventus, un altro positivo: oggi il molecolare. Scatta l’allarme al Milan

Juventus-Napoli, Tacconi non crede in una vittoria dei bianconeri

Intervistato da Tuttosport, l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi non crede che i bianconeri possano vincere lo scontro diretto contro il Napoli. L’ex calciatore non utilizza mezze misure e sul recupero di campionato dice: “Juventus-Napoli? Brutto segno, mi ricorda il 5-1 preso al San Paolo con Maifredi. Spero che non diventi così, ma vedo una catastrofe”.

Leggi anche ->Clamoroso Juventus: Ronaldo ha dato l’ok per il ritorno di Max Allegri

Tacconi non è morbido nemmeno su Pirlo e dice chiaramente che non lo ritiene pronto per un compito così arduo: “Pirlo non doveva accettare la panchina della Juventus, un rischio talmente grosso che adesso ne paga le conseguenze lui. Da giocatore o allenatore è tutto diverso”. La dirigenza nelle settimane scorse ha confermato il tecnico e sostenuto che lo terrà anche per la prossima stagione, tuttavia le voci su un suo esonero continuano a rincorrersi e pare che Agnelli abbia preso contatto con Allegri per sostituirlo.

Juventus Cristiano Ronaldo