Gianmaria Pastore, il chitarrista ucciso dal Covid a 40 anni

Lutto nella comunità di Eboli per la morte del professor Gianmaria Pastore, il chitarrista ucciso dal Covid a 40 anni.

(Facebook)

La città di Eboli, in provincia di Salerno, piange la morte di un giovane di soli 40 anni, che ha perso la sua battaglia contro il Coronavirus. Si tratta di Gianmaria Pastore, professore con una grande passione per la musica. Il giovane uomo era uno stimato musicista ed in particolar modo chitarrista.

Leggi anche –> Festino con parlamentari, tanti vip al party abusivo: è polemica

A dare l’annuncio della sua tragica morte, il padre Mariano: l’uomo è ora rimasto vedovo, qualche anno fa era venuta a mancare la moglie e mamma del musicista campano. “Raggiungi la tua mamma lasciandomi solo nell’angoscia che mi accompagnerà in questi ultimi anni di cammino sulla terra”, le drammatiche parole dell’uomo parlando del figlio scomparso.

Leggi anche –> McKennie Dybala, il vicino: “Festino in tanti e con diverse ragazze”

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il dolore e il lutto per la morte di Gianmarco Pastore

(Diego Ibarra Sanchez/Getty Images)

Commosso in Rete anche il ricordo di Claudio D’Eboli, il quale è stato per anni presidente della manifestazione Evoli Festival, manifestazione nella quale per otto anni aveva suonato la chitarra proprio Gianmarco Pastore: “Vi chiedo di onorare la memoria di Gianmaria Pastore, chitarrista per otto anni del nostro festival, persona perbene, musicista serio e più di ogni cosa un buon amico che ha sempre rispettato tutto e tutti. Grazie per la tua amicizia da sempre e grazie per averci onorato della tua preziosa collaborazione. Sappi che non ti dimenticherò. Buon viaggio amico mio”.

Sono tantissimi coloro che ricordano “Jean”, così in molti chiamavano il giovane musicista, che oltre che una passione per la musica ne aveva un’altra per la pittura e le arti in generale. Tanti ricordano soprattutto le chiacchierate e le serate passate insieme a lui. Il musicista era come detto anche un docente: attualmente insegnava discipline pittoriche presso il liceo artistico di Teggiano.