Chi è Rosanna Marziale, chef del ristorante stella Michelin “Le Colonne”

“Mostrando una ricetta lo chef dice tutto, racconta la sua storia”: così scrive Rosanna Marziale, chef campana da una stella Michelin.

“Abbiamo prodotti di eccellenza, basta sentire il profumo del pomodoro o osservare il candore porcellanato della mozzarella per avvertire subito l’acquolina in bocca. In più a Le Colonne cerchiamo di coinvolgere davvero tutti i sensi e abbiamo pensato a una sorta di percorso gustativo con l’ausilio anche di racconti e musica, un po’ come si fa nei musei”: così Rosanna Marziale descrive il suo lavoro. Con le sue rivisitazioni della cucina campana, chef Marziale non solo ha reso il ristorante in cui lavora un’eccellenza: si è anche guadagnata una stella Michelin.

Leggi anche -> Camilla Moccia, chi è la giovane chef: la sua foto è diventata un simbolo

Per il suo lavoro, Rosanna Marziale è stata anche ringraziata dal Sindaco di Caserta, Carlo Marino. Grazie, Rosanna! Grazie per il tuo quotidiano impegno e per quanto fai per promuovere, far conoscere e valorizzare Caserta, il suo territorio e tutti i suoi prodotti di qualità, ai quali sai affiancare così bene l’arte della tua cucina all’insegna dell’innovazione”.

Conosciamola meglio

In un’intervista la Marziale ha parlato del mondo di oggi, centrato sopratutto su ciò che accade online. “Dai social alla televisione bisogna sapersi mettere in gioco senza paura, altrimenti non c’è comunicazione vera. Oggi se non sei social non riesci a comunicare bene quello che vorresti e, insieme alla Tv e i tour in altri locali, questo rende la vita da chef molto più faticosa. Se si vogliono ottenere risultati, però, è inevitabile”. La donna inoltre sottolinea l’importanza del lavoro duro: “non vorrei fare un discorso da anziana, ma l’impressione è che i giovani oggi vogliano tutto senza investire in nulla: invece se non dai non ricevi. Pare un’ovvietà, ma è bene ricordarlo sempre…”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ai colleghi ristoratori, Rosanna Marziale chiede di “resistere, perché anche se ci vorrà tempo tutto si sistemerà. Questo stop ci ha visti vulnerabili, impauriti: le uniche certezze sono ciò che abbiamo costruito”.

Nel 2019 l’azienda americana “Barbie” ha creato una bambola in onore di Rosanna Marziale.