Monza, abusi e violenze per mesi: 46enne arrestato per stupro e revenge porn

Una storia davvero orribile e che fa tanta rabbia quella accaduta ad una donna di Monza, che è stata stuprata due volte e ha rischiato il revenge porn.

In questi giorni termini come catcallingabuso sessualeviolenza sono all’ordine del giorno su riviste e giornali di ogni tipo, cavalcando l’onda delle dichiarazioni choc di Er Faina, ma purtroppo per le donne di tutte le età e di tutto il mondo, è una realtà quotidiana e costante. L’ennesimo terribile caso di abuso e violenza ai danni di una donna, arriva da Monza, in particolare da Brugherio, dove una 51enne ha subito violenze da un 46enne per mesi prima che il mostro venisse finalmente arrestato.

Lui l’ha stuprata e minacciava revenge porn

La donna, che ha 51 anni, è stata costretta dal suo aguzzino a fare massiccio uso di farmaci per oltre un mese. Lui, 46 anni, l’ha spinta ad assumere una quantità abbondante di medicine che a lei non servivano e che la debilitavano e la stordivano. A tal punto che un giorno è finita in ospedale in codice rosso, proprio per quei farmaci. Ed è grazie a questo ricovero che sono saltate fuori le violenze e gli abusi a cui era sottoposta per mano del suo “compagno”.

Leggi anche–> Madre di 32 anni, dopo aver subito uno stupro di gruppo si suicida

La 51enne a piedi nudi, smarrita per le strade di Brugherio era riuscita a scappare dal suo aguzzino e a recarsi al pronto soccorso, da cui poi aveva denunciato l’uomo che credeva di amare, ai carabinieri. Ma l’orrore non è finito qui purtroppo: dopo il ricovero in ospedale a causa dei farmaci, infatti, la donna è tornata a casa per tentare di convincere il suo stupratore a non diffondere i filmati in rete. L’uomo, infatti, ogni volta che la stuprava le puntava una camera addosso minacciandola che avrebbe messo tutto su Internet.

Leggi anche–>Accuse di stupro, l’attore Gérard Depardieu rompe il silenzio

Ma la vittima, tornata tra le mani del suo aguzzino, è stata nuovamente violentata e, grazie all’allerta dei vicini, i carabinieri l’hanno trovata a terra completamente stordita dai farmaci e dalle violenze. L’uomo è stato finalmente arrestato per sequestro di persona, violenza sessuale e revenge porn.

revenge porn