Max Pezzali, perché è finito il matrimonio con Martina Marinucci

Max Pezzali si è separato dalla moglie Martina Marinucci nel 2013, scopriamo perché la loro storia è finita.

Nel 2000 Max Pezzali, storico frontman degli 883, è convolato a nozze con Martina Marinucci. Tra i due sembrava che tutto andasse per il meglio, specie dopo che è nato il figlio Hilo. Tuttavia la convivenza e il dover affrontare la malattia del piccolo, il quale ha avuto la sindrome di Kawasaki, ha portato la coppia ad accrescere la lontananza tra loro. Nel 2011 sono circolate delle voci su un presunto tradimento di Max, ma sia il cantante che la compagna hanno smentito che ci fosse stata una relazione extraconiugale.

Due anni più tardi, quando le voci si erano sgonfiate, è stato lo stesso artista ad annunciare la separazione dalla moglie su Twitter: “Grazie Martina per questi anni straordinari, per le emozioni, per Hilo. Grazie per avermi reso una persona migliore. Buona strada Marty…”. Un tweet a cui Martina ha risposto: “Grazie a te, per questi 13 anni di rock’n’roll… Ti voglio bene Max… Buona strada anche a te!!”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Max Pezzali, il rapporto speciale col figlio Hilo: il suo racconto

Max Pezzali spiega perché è finito il matrimonio con Martina Marinucci

Dalle parole concilianti che i due ex coniugi hanno scritto sui social, si capiva già che la separazione era avvenuta in modo consensuale e che nessuno dei due provava animosità nei confronti dell’altro. Due anni più tardi è stato lo stesso Max Pezzali a parlarne apertamente in un’intervista concessa a Vanity Fair. L’artista ha spiegato che si è trattato di un’incompatibilità caratteriale: “Ogni storia ha il suo perché e io rifarei tutto cento volte. Nel mio matrimonio con Martina Marinucci, abbiamo iniziato ad avere delle piccole conflittualità e la malattia di nostro figlio non ci ha aiutati. Eravamo arrivati all’insofferenza reciproca. Ma c’è sempre stato un grande senso di collaborazione per il bambino”.

Leggi anche ->Verissimo, ospiti e anticipazioni della puntata del 3 aprile

Nella stessa intervista Max spiega che nel corso della sua vita molte delle sue relazioni sono andate male per colpa sua e che un’unica volta ha sofferto tanto per essere stato lasciato. Da quella delusione d’amore è nata anche una delle canzoni più amate del suo repertorio: “mi ha segnato per sempre: avevo 28 anni, facevo questo mestiere, lei era una ragazza di Genova molto bella, e onestamente non me l’aspettavo. Ero in tour e al ritorno mi sono ritrovato davanti al fatto compiuto, una botta”, spiega il cantante che poi aggiunge: “In seguito a quel trauma scrissi ‘Nessun Rimpianto'”.