Max Pezzali commosso per il padre: sono morti 44 bambini, lui si salvò

Max Pezzali ha raccontato a cuore aperto un commovente aneddoto che ha coinvolto il suo papà in gioventù. Leggiamolo insieme.

Il celebre Max Pezzali ha raccontato ad Ottobre De Andrè diversi anni fa un aneddoto molto particolare, che ha riguardato il suo papà. Le commoventi e toccanti parole dell’uomo hanno senza dubbio scosso tutto il pubblico, che difficilmente dimenticherà la storia che ha visto il padre del cantante degli 883 coinvolto in una terribile tragedia. Scopriamo insieme tutto quello che è successo.

Leggi anche->Max Pezzali, il rapporto speciale col figlio Hilo: il suo racconto

Le parole di Max hanno toccato il cuore del pubblico, che difficilmente riuscirà a dimenticare il racconto del cantante. “Mio padre è uno dei bambini sopravvissuti alla tragedia dell’Annamaria.” ha dichiarato l’uomo, chiarendo così il motivo per il quale il cantante condivide con il comune ligure di Albenga un legame particolare. “A quell’epoca molti dei bambini del Piemonte e della Lombardia non avevano la possibilità di andare al mare e alcuni di loro non lo avevano neppure mai visto e non sapevano nuotare”.

Leggi anche->Max Pezzali Moglie | chi è Debora Pelamatti | età, vita privata, lavoro

La tragedia dell’Annamaria coinvolse un numero spropositato di persone nel Luglio del 1974 ad Albenga, in Liguria. 44 bambini e 4 adulti persero la vita per annegamento durante l’incidente marittimo che vide la motobarca Annamaria naufragare. Molti dei presenti di allora si adoperarono per aiutare il più possibile le vittime dell’incidente, gettandosi in mare per riportare a riva i bambini in difficoltà. “Mio padre fu salvato da un pescatore.” ha raccontato il cantante degli 883, regalando al pubblico un prezioso e commovente aneddoto, impossibile da dimenticare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Max Pezzali, il padre sopravvisse alla tragedia dell’Annamaria: le parole del cantante

Max Pezzali ha raccontato ad Ottobre De Andrè un prezioso ed emozionante aneddoto che ha coinvolto il suo papà in gioventù. Il cantante lo ha fatto per sottolineare il rapporto dolceamaro che lo lega indissolubilmente alla Liguria. Suo padre fu infatti uno dei superstiti della tragedia di Albenga. L’uomo venne salvato da un pescatore il giorno dell’incidente. “15 anni dopo, quando si trovò di nuovo ad Albenga per fare il C.A.R andò a cercarlo, lo trovò e lo ringraziò di cuore. In molti sono passati ad Albenga durante il servizio militare e ricordano questa città in modo più o meno piacevole”.