Pizza di Pasqua al formaggio marchigiana: la ricetta

Pizza di Pasqua al formaggio marchigiana: la ricetta di questa specialità.

pizza pasqua formaggio
Pizza di Pasqua al formaggio tipica delle Marche (Adobe Stock)

Tra le specialità gastronomiche di Pasqua, una molto particolare e non da tutti conosciuta è la Pizza di Pasqua al formaggio, chiamata anche crescia o torta di Pasqua. È un prodotto tipico delle Marche ma viene preparata anche in Umbria e la si può trovare fino al Lazio e in Abruzzo.

La Pizza di Pasqua è una torta salata lievitata, farcita con formaggio, di solito pecorino. ha un aspetto curioso, simile a quello di un panettone. Esistono anche delle varianti arricchite con altre farciture, come tartufo e salumi.

Oggi la Pizza al formaggio viene servita con l’antipasto durante il pranzo della Domenica di Pasqua, accompagnata da salumi e uova sode, oppure consumata durante il pasto al posto del pane. Secondo la tradizione, veniva consumata per la colazione salata di Pasqua. Di seguito vi riportiamo la ricetta.

Leggi anche –> Pasqua: le colombe migliori d’Italia, dove trovarle

Pizza di Pasqua al formaggio: specialità marchigiana

La Pizza di Pasqua con il formaggio è una specialità gastronomica tipica delle Marche che viene preparata in occasione della Pasqua, anche se si può trovare tutto l’anno dai fornai e nelle pasticcerie. Si tratta di una torta salata a base di formaggio, soprattutto pecorino, che viene fatta lievitare a lungo e che ha la forma simile a quella di un panettone.

Le sue origini risalirebbero al Medioevo. Ad inventarla sarebbero state delle suore del monatero di iSanta Maria Maddalena di Serra de’ Conti, località in provincia di Ancona. La Pizza di Pasqua è conosciuta anche con il nome di “crescia“, termine che farebbe rifermento alla crescita dell’impasto durante la cottura nel forno.

Nel periodo pasquale è tradizione comune in molte famiglie marchigiane di preparare la Pizza o crescia di Pasqua. La lunga e laboriosa preparazione è anche un momento di aggregazione. Chi ha perso la tradizione di farla in casa l’acquista dal proprio fornaio di fiducia. Anche le pasticcerie preparano la Pizza di Pasqua.

Secondo la tradizione, la Pizza di Pasqua veniva consumata per la colazione salata della Domenica di Pasqua, insieme a uova sode e salumi locali. Colazione che nelle famiglie si consumava tutti insieme al ritorno dalla messa. Il tipico salume marchigiano che accompagna la Pizza con il formaggio è il ciauscolo, salame morbido spalmabile.

Oggi che le colazioni salate della tradizione contadina non sono più così diffuse, la Pizza di Pasqua viene consumata soprattutto durante il pranzo pasquale, di solito durate l’antipasto, accompagnata sempre da uova sode, ciauscolo e altri salumi.

Leggi anche –> Ricette tradizionali per Pasqua: la focaccia veneta

Pizza di Pasqua al formaggio con salumi e uova sode ( I-Food , CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Ricetta della Pizza di Pasqua al formaggio marchigiana

Ecco la ricetta della Pizza di Pasqua al formaggio preparata nelle Marche. Ne esistono diverse varianti.

  • 500 grammi di farina 00
  • 2 uova di medie dimensioni
  • 25 gr di lievito di birra
  • un bicchiere d’acqua tiepida per sciogliere il lievito
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 75 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di pecorino a cubetti
  • 80 ml di olio extra vergine d’oliva
  • mezzo bicchiere di latte tiepido
  • sale e pepe quanto basta

Preparazione: sbattete le uova in una terrina, unite i due tipi di formaggio grattugiati, amalgamare e aggiungere metà della farina. Sciogliete il lievito di birra nel bicchiere di acqua tiepida e versatelo nel composto, continuando ad amalgamare. Aggiungete l’altra metà di farina e l’olio d’oliva, sempre amalgamando, poi il latte tiepido. Quindi unite una presa di sale, facendo attenzione a non esagerare perché è già salato il formaggio, e un po’ di pepe (potete anche non metterlo). Continuate ad amalgamare l’impasto finché non sia omogeneo ed elastico. Quindi versatelo in una ciotola o teglia altra dal diametro di 20 cm, che avrete imburrato e infarinato. Meglio se la ciotola è di terracotta. Prendete il pecorino a cubetti e aggiungetelo all’impasto.

Mettete la pizza con il formaggio a lievitare per almeno due ore. Il segreto per farla lievitare bene è metterla nel forno precedentemente scaldato a 30 gradi e poi spento. La pizza deve crescere il doppio della sua altezza. Quindi, trascorso il tempo di lievitazione, senza aprirlo, accendete il forno a 180 gradi sul programma statico e fate cuocere la pizza per 45 minuti. Una volta cotta, lasciatela intiepidire nel forno aperto. Quando si sarà raffreddata sarà pronta per essere gustata.

Leggi anche –> Dolci tradizionali di Pasqua, la scarcella pugliese: ricetta, ingredienti e storia

pizza pasqua formaggio
Pizza di Pasqua al formaggio (Wikipedia)