Olesya Rostova, comparato Dna: c’è una novità importante

Il caso di Olesya Rostova, la ragazza che potrebbe essere Denise Pipitone, comparato Dna: c’è una novità importante.

Denise Pipitone e Olesya Rostova

Una novità importante nel caso della giovane russa Olesya Rostova, la ragazza che sostiene di essere stata rapita e portata in un campo rom quando era solo una bambina. Nel corso della trasmissione Pomeriggio 5, è stato reso noto un fatto rilevante. Infatti, oltre che la pista italiana che porta a Denise Pipitone, si segue una pista interna alla Russia, con la denuncia di una famiglia.

Leggi anche -> Olesya Rostova, chi è la donna che assomiglia a Piera Maggio: è Denise Pipitone?

In sostanza, c’è una famiglia russa che sembrava sicura – almeno fino a oggi – che la ragazza apparsa nella trasmissione televisiva sostenendo di avere circa 20 anni sarebbe figlia loro. Il disperato appello di questa ragazza ha avuto vasto rilievo anche a livello internazionale. “Mammina mia non ti ho mai dimenticato, ti ho sempre cercato. Sono viva, voglio sapere. Non so cos’altro dire ora”, erano state le sue parole in tv.

Leggi anche -> Denise Pipitone, quando arriva l’esito del test del Dna: cosa sappiamo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La pista russa e il Dna comparato di Olesya Rostova: potrebbe essere Denise Pipitone

Dopo quelle parole, tra i primi a muoversi sono stati appunto marito e moglie, componenti di una famiglia russa che da molto tempo cercano la figlia. Stando a quanto ha reso noto poco fa, nel corso di Pomeriggio 5, la conduttrice Barbara D’Urso, il Dna della ragazza è stato comparato a quello di questa famiglia russa e a quanto pare Olesya Rostova non è figlia loro. Ha sottolineato la conduttrice in diretta: “Invece, è stata fatta subito la comparazione del Dna e non è così. Quindi la partita rimane aperta”.

La partita ora porta direttamente in Italia, anzi a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani: da qui 17 anni fa circa, è scomparsa Denise Pipitone. Bisognerà attendere però qualche altro giorno, infatti lunedì pomeriggio in Russia verranno resi noti i risultati dell’esame del Dna con la comparazione tra il gruppo sanguigno della ragazza russa e quello di Denise Pipitone. Sulla vicenda, il consulente giudiziario Salvatore Musio sempre in diretta a Pomeriggio 5 frena e invita a non fare ipotesi azzardate, finché non si avranno maggiori certezze.