Aurora Ramazzotti, durissimo sfogo dopo le critiche per la sua denuncia

Aurora Ramazzotti è stata vittima di catcalling. Nonostante la denuncia, la ragazza è stata attaccata da alcuni utenti. 

Sembra surreale ciò che è successo ad Aurora Ramazzotti. La 24enne è stata vittima di un episodio di catcalling che ha subito denunciato sui social tramite un video. La ragazza non è nuova all’argomento della violenza di genere e già in passato aveva affrontati alcuni di questi temi.

Nonostante l’argomento delicato, ma che comunque è all’ordine del giorno nel nostro paese, alcuni utenti del web hanno mostrato decisamente poca solidarietà. Scopriamo che cosa è successo.

Aurora Ramazzotti, senza parole dopo i commenti sul web

Il video pubblicato dalla Ramazzotti aveva l’obiettivo di far prendere coscienza di un atteggiamento sessista e denigratorio che viene assunto nei confronti delle donne. Un atteggiamento che molti uomini continuano a mettere in atto con troppa leggerezza. Alcune risposte degli utenti hanno però lasciato la giovane con l’amaro in bocca.  La 24enne ha colto l’occasione per parlare di questa vicenda con “Il Corriere della Sera” per far capire il suo punto di vista.

Leggi anche -> Pedofilo adesca bambini giocando a Fortnite: “Mi mandi una foto”

“Mi è sembrato giusto farlo perché tante donne non hanno la forza di reagire a quella che ormai è una prassi considerata normale. Ma quelli che fischiano, o che dicono di peggio, non sanno cosa si prova. Paura, umiliazione (…)”. E’ così che la ragazza risponde a chi le chiede perché abbia messo online il video-denuncia.

La speaker radiofonica ha già affrontato questi temi e la sua voce si aggiunge a quella di altre persone che stanno cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica su queste tematiche. Ad averla ferita particolarmente sono stati anche i commenti di alcune utenti del web che potrebbero aver frainteso le parole della Ramazzotti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

“(…) Alcuni commenti lasciano intendere che il cat calling ‘te lo devi meritare‘, che non sono abbastanza bella per un fischio per strada o un commento sessista. Io penso di saper distinguere una frase gentile, un complimento, da una forma di molestia verbale.” Ha commentato la 24enne per poi aggiungere:

“Mi ha ferita che in tanti abbiano legato questo mio sfogo alla fato nella quale facevo vedere la mia pelle imperfetta, quella che ho diffuso qualche tempo fa. Il discorso è stato più o meno questo: prima si lamenta della pelle brutta e poi si lamenta se le fanno un complimento”, ha concluso dicendo.

Leggi anche -> Modella si toglie la vita a soli 20 anni: aveva subito molestie a 13 anni

La Ramazzotti non si fa scoraggiare da questi commenti, ma anzi, rincara la dose e lancia un messaggio direttamente agli uomini: “(…) Mettetevi nei panni di una donna che sta camminando da sola per strada o sta correndo in un parco deserto. Come pensate che possa reagire quando voi fischiate e richiamate la sua attenzione come se fosse un cane? Ci sono donne che hanno smesso di vestire come vogliono per non attirare sguardi imbarazzanti”. Parole dure che pongono l’accento su un vero e proprio problema sociale che spesso viene bypassato dall’opinione pubblica.