Anastasio, il rapper di X-Factor: l’incontro con il cardinale Ravasi

Da diverso tempo, non si hanno molte notizie di Anastasio, il rapper di X-Factor: l’incontro con il cardinale Ravasi, cosa avvenne.

(screenshot video)

Marco Anastasio, per tutti semplicemente Anastasio, uno dei concorrenti del Festival di Sanremo 2020, lanciato dal reality show X-Factor, che ha vinto nel 2018, è sicuramente una delle voci più promettenti del panorama italiano. Classe 1997, di Meta di Sorrento, il rapper campano – come tutti gli artisti – sta vivendo un momento per nulla facile.

Leggi anche –> Chi è Anastasio: età, fidanzata, storia del vincitore di X Factor 2018

Infatti, anche lui – praticamente dopo la partecipazione al Festival di Sanremo – si è dovuto fermare quasi completamente. Nella serata di oggi, 2 aprile, sarà ospite della trasmissione Via dei Matti n. 0, in onda su Raitre prima del film in prime time, mentre starebbe preparando il tour per il prossimo turno, avendo annunciato già le date. La speranza sua e di molti altri artisti è che entro l’autunno le attività culturali e musicali riprendano.

Leggi anche –> X-Factor: Anastasio ancora sotto attacco, non si placano le polemiche

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’incontro di Anastasio con il cardinale Ravasi: le parole dell’alto prelato

Quel che è certo è che Anastasio sta diventando un punto di riferimento anche in ambienti per così dire ‘inattesi’. In un’intervista al quotidiano ‘Il Giornale’ di qualche giorno fa, il Cardinale Gianfranco Ravasi, dal 2007 Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura della Santa Sede, teologo e biblista, ha infatti sdoganato il mondo del rap e Anastasio in particolare, sottolineando di avere per l’artista campano una certa ammirazione.

Il titolo dell’articolo è eloquente: “Ascolto il rap e uso Twitter per parlare della Bibbia” e il cardinale Ravasi parla anche di un incontro che ha avuto proprio con il rapper, qualche tempo fa. Un incontro che è stato non solo un importante scambio di idee, ma che è stato rivelatore di un genere troppo spesso passato in secondo piano o bistrattato. Ha evidenziato il cardinale Ravasi: “Qualche tempo fa ho incontrato un rapper, Anastasio, in lui ho scoperto una profondità inattesa. I suoi testi sono uno specchio limpido delle attese profonde dei giovani”.

anastasio trap