“Valentino Rossi, adesso basta”, il duro attacco di Lucchinelli

Amatissimo da tanti ancora oggi, Valentino Rossi riceve però una dura critica, motivata in questo modo. E nel 2022 lui cambierà squadra.

Valentino Rossi
Valentino Rossi FOTO Getty Images

Valentino Rossi, a 42 anni, ha iniziato la sua ennesima stagione in sella ad una moto. Attualmente impegnato con la Yamaha, il pluricampione del mondo in tutte le categorie del motociclismo ha ricevuto un nuovo, duro attacco da Marco Lucchinelli. Già a febbraio si ebbe un ‘primo round’.

Leggi anche –> Rossi, Lucchinelli: “Non vince da quando ci sono piloti forti”

Intervistato da Lapresse, il campione su due ruote del 1981 dà del finito a Valentino Rossi adesso, pur riconoscendone il talento straordinario che gli è valso fior di titoli negli anni passati. “Era un genio, ora però non è più il marziano che era stato in gioventù e non si devono trovare più tante scuse. Bisognerebbe lasciare spazio ai più giovani”.

Il commento poco tenero nei confronti del ‘Dottore’ da parte di Lucchinelli arriva alla luce del fatto che “VR46 non vince una gara da oltre tre anni, ed il suo ultimo mondiale è del 2009. Ha sempre gareggiato per vincere ma ora corre per arrivare al traguardo”.

Al GP di esordio della stagione 2021 in Qatar Rossi si è piazzato dodicesimo. Lucchinelli precisa come lui non ce l’abbia con Valentino bensì con chi lo difende accampando delle scuse inaccettabili. A detta del campione ’81 Rossi vuole sempre dare il meglio, ma l’età ormai pone certi limiti invalicabili.

Leggi anche —> Rossi, il fratello Luca sarà suo rivale in MotoGP

Valentino Rossi, nel 2022 correrà di nuovo in Ducati

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentino Rossi (@valeyellow46)

I giovani hanno qualcosa in più e l’alternanza avvenuta negli altri team è risultata positiva. Secondo Lucchinelli, senza VR46 la MotoGP può andare avanti senza perderne in appeal. “Ci sono altri centauri bravi e forti, anche se ho l’impressione che le moto di oggi siano più semplici da guidare”.

Leggi anche –> Chi è lui: età, vita privata, carriera del campione di MotoGP

Una affermazione che arriva unitamente ad un esempio: secondo Lucchinelli pure chi è esordiente riesce a piazzare subito dei buoni risultati. Intanto però il ritiro di Valentino Rossi appare più lontano dopo quanto ufficializzato nelle scorse ore.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Nella stagione 2022 lui sarà alla guida del team VR46 su moto Ducati. Risulterà uno dei piloti ed anche team principal. La motivazione di questa nuova avventura avviene per riscattare i due deludenti anni passati sulla Rossa di Borgo Panigale, tra 2011 e 2013.

FOTO Getty Images