Napoli, nome nuovo per sostituire Giuntoli: Adl pensa alla coppia

L’idea è quella di ingaggiare a Napoli una coppia di lavoro tra panchina e scrivania come ai tempi di Mazzarri

De Laurentiis

La stagione del Napoli è tutta catapultata sulla lotta alla qualificazione per un posto in Champions League. E’ l’unico obiettivo rimasto ma è anche quello minimo e che la società ritiene di essere il più importante per il bilancio. Tuttavia, il casting del patron azzurro per la prossima stagione prosegue. Restano in bilico il tecnico e il direttore sportivo, nonostante la squadra abbia ripreso a marciare a buon ritmo. I dubbi del produttore rimangono e mentre per Gattuso non dovrebbero esserci margini, per volontà di entrambi, a proseguire, il ds Giuntoli ha ancora un contratto ma il patron sembra intenzionato a cambiare. C’è un’idea che si rifarebbe ad una esperienza del passato. Ingaggiare una coppia di lavoro, direttore sportivo e allenatore he già lavorano insieme come fu per Mazzarri e Riccardo Bigon, rispettivamente allenatore e ds della Reggina prima dell’approdo a Napoli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Napoli, operazione doppia?

In tal caso, la coppia identificata dal patron azzurro sarebbe quella della Lazio. Tare e Simone Inzaghi si conoscono e lavorano insieme da tempo. In tal modo, però, c’è da approfondire l’idea che il presidente biancoceleste Lotito avrebbe in tal senso. I rapporti tra i due presidenti sono buoni da sempre e questo fattore potrebbe facilitare l’eventuale doppia operazione. In tal modo, il patron del Napoli andrebbe a ripetere la stessa operazione fatta ai tempi di Mazzarri e Bigon. I due, infatti, erano entrambi alla Reggina, protagonista di una salvezza miracolosa con molti punti di penalizzazione annullati.

Leggi anche > Under 21, chi è la fidanzata di Scamacca

Per De Laurentiis l’idea che il direttore sportivo e l’allenatore si conoscano già professionalmente rappresenta un vantaggio importante e anche un modo per responsabilizzare di più i propri collaboratori.

Leggi anche > Cosenza, il calciatore escluso per il cognome

Tare Lazio