Galli avvisa: “Senza mascherine a luglio? Ecco cosa deve accadere”

L’immunologo Massimo Galli è intervenuto durante una trasmissione in onda su Rai 3. Scopriamo quali sono state le sue parole.

Il celebre immunologo Massimo Galli è intervenuto durante la trasmissione Cartabianca, in onda su Rai 3. La fiducia nella campagna vaccinale sembrerebbe essere al centro dei discorsi dell’uomo, il quale pare abbia lasciato scendere un velo di speranza sull’estate in arrivo. Leggiamo dunque insieme quali sono state le parole e le dichiarazioni del professore.

Leggi anche->Bianca Berlinguer colpita dal Covid: “L’annuncio choc in diretta”

La conduttrice Bianca Berlinguer ha dato il la al professore, chiedendogli direttamente se secondo lui sarà davvero possibile uscire dalla fase più difficile e vedere la maggior parte della popolazione vaccinata entro la fine di Luglio. “Guardi, mi auguro con tutto il cuore che sia così.” ha esordito l’uomo. “Dal punto di vista della realizzabilità, è un obiettivo non impossibile per un paese organizzato e coeso. Dal punto di vista però del reale ottenimento del risultato, ci sono molte variabili da considerare”.

Leggi anche->Covid, sale a 3 milioni la quota degli italiani vaccinati con la seconda dose

Il professore si è dunque soffermato attentamente sulle sopracitate variabili. “Primo, adeguarci alla svelta per tutto quello che si è dimostrato inefficiente fino ad ora”. Poi ha continuato: “L’altra cosa è che il vaccino ci sia effettivamente. Ora sembra che quest’altra variabile, che è stata molto pesante in tutto questo periodo, sia in soluzione. Cioè che il vaccino arrivi davvero e che arrivi in quantità sufficienti a coprire questo fabbisogno, che ci consentirà di tirare un sospiro a Luglio”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Massimo Galli, parola all’immunologo: a Luglio si potrà circolare senza mascherine?

L’immunologo Massimo Galli è intervenuto durante l’ultima puntata di Cartabianca, esprimendo la propria opinione in merito alle previsioni che vedono la penisola italiana in grado di poter tirare un sospiro di sollievo per quel che riguarda la situazione Covid entro la fine di Luglio. “Tirare un sospiro di sollievo significa avere la gente vaccinata a Luglio in una quantità tale da essere veramente protetti da una sostanziale ricircolazione del virus”. L’uomo si augura inoltre di poter arrivare a circolare addirittura senza mascherine. “Bisognerà vedere i numeri, vedere la realizzazione delle vaccinazioni, vedere se avremo messo davvero in sicurezza tutti quanti gli anziani e i fragili, e quanti giovani riusciremo a vaccinare. Certamente credo che non si potrà del tutto abbassare la guardia“.