Coronavirus 31 marzo: impennata nei contagi, giù i ricoveri

Emergenza Coronavirus oggi 31 marzo in Italia: impennata nei contagi, giù i ricoveri, la situazione e i dati aggiornati.

(Pascal Le Segretain/Getty Images)

L’emergenza senza fine legata al Coronavirus non sta dando tregua al nostro Paese: gli unici dati che oggi fanno tirare un piccolo sospiro di sollievo sono legati alla discesa di ricoveri nei reparti Covid e nelle terapie intensive. Ma quello che sta avvenendo nel nostro Paese fa allarme e spinge a prendere ancora misure drastiche.

Leggi anche –> Morti di Covid, padre e figlia uccisi dal virus in meno di un giorno FOTO

Dopo la contrazione di ieri, c’è intanto una nuova impennata dei contagi nel nostro Paese, che desta appunto molta preoccupazione e dunque occorre avere la massima cautela, facendo sicuramente molto di più di quello che si è fatto sinora. Infatti, appare evidente che le chiusure delle ultime settimane non hanno portato i risultati sperati. A questo va aggiunta una campagna vaccinale che fatica a decollare.

Leggi anche –> Morti di Covid: Fabio Trivella e il padre uccisi a 5 giorni di distanza

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dati Coronavirus oggi 31 marzo in Italia: la situazione aggiornata

(Mario Tama/Getty Images)

Guardiamo comunque innanzitutto al numero di nuovi casi, che sono 23.904 su un totale di 351.221 tamponi antigenici o molecolari che sono stati finora effettuati. Questo vuol dire che torna a crescere il tasso di positivi sul totale dei tamponi effettuati, che passa al 6,8%, dopo che ieri si era assestato poco sopra il 5%. Abbiamo inoltre anche nelle ultime 24 ore molto decessi: ben 467 sono i morti, mentre sono 23.744 i dimessi o guariti. Così passano a 562.508 gli attualmente positivi, in lievissimo calo.

Si allenta la pressione sugli ospedali, che comunque resta ancora molto alta: 32.890 (-57 in 24 ore) sono le persone ricoverate nei reparti Covid. Di queste, 3.710 (-6) sono in terapia intensiva, dove gli ingressi netti giornalieri sono comunque troppi: 283. Per quanto riguarda il dato settimanale, abbiamo in media 20.577 casi in media al giorno, in calo del 9%. Invece, i decessi medi giornalieri sono 430, in salita del 4%. Si allenta in percentuale la pressione nelle terapie intensive, in calo del 6%. Superati i 10 milioni di vaccini somministrati, con oltre 250mila dosi vaccinali somministrate nelle ultime 24 ore.