Gira in bici con il padre: aggredito da un cinghiale

A Castel Gandolfo il giro in bicicletta con il padre si trasforma in tragedia , figlio azzannato da un cinghiale

barriera-cinghiali-influenza-suina

Padre e figlio erano in bici sulla spiaggia del lago Abano, a Castel Gandolfo, quando è accaduto l’incredibile. La piacevole passeggiata si è trasformata in tragedia quando un cinghiale di grossa taglia ha azzannato il ragazzino. L’animale è sbucato improvvisamente dal bosco vicino e il ragazzo non ha avuto il tempo di sfuggire all’aggressione. Il padre ha immediatamente chiamato il 118 e dopo aver valutato la situazione, insieme hanno deciso di trasportarlo in ospedale. Gli incidenti e le aggressioni causate dai cinghiali sono aumentati nel 2020. L’ultima era capitata ad un podista nel veronese lo scorso novembre.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il giro in bici finisce nel dramma

In merito intervenne la deputata di Fdi  Maria Cristina Caretta che all’epoca dei fatti dichiaro: “Ormai la situazione è fuori controllo e non si contano gli episodi che vedono gli ungulati protagonisti di aggressioni e incidenti, a volte mortali, a danno di persone. Continuare a ignorare il problema farà solo crescere il numero di aggressioni, ferimenti e decessi causati dagli ungulati, anche in pieno centro abitato”. Pochi giorni dopo questa aggressione del podista, un 65enne fu ferito fino a perdere la vita a causa dell’aggressione dei cinghiali che aveva, però, nel recinto. I due animali erano in attesa di trasferirsi e l’attacco avvenne nel momento in cui l’uomo aveva portato a loro da mangiare. Per quanto riguarda, invece, gli incidenti causati da cinghiali sulle strade, anch’essi sono stati vari nel 2020. Particolare anche la situazione della Capitale e quella della zona del lucchese.

Leggi anche > La festa per la gravidanza finisce male

In Toscana è intervenuta anche Coldiretti per invitare le istituzioni ad intervenire: “La crescita fuori controllo della popolazione di cinghiali – ha detto Andrea Elmi, presidente Coldiretti Lucca – è una vera e propria emergenza che mette a rischio la sicurezza e la salute degli automobilisti”.

Leggi anche > Il mistero del viaggiatore nel tempo che chiede aiuto

Escursione in bicicletta (Adobe Stock)