Luigi Pelazza, chi è la storica iena: carriera, età, vita privata e condanne

Luigi Pelazza è uno degli inviati del programma televisivo Le Iene più duraturi di sempre: scopriamo insieme qualcosa di più su di lui

Luigi Pelazza

Luigi Pelazza, nato a Torino nel 1969, è uno degli inviati storici del programma televisivo di intrattenimento in onda su Italia 1, Le Iene. Prima di arrivare in Mediaset, tuttavia, Pelazza ha fatto un mestiere assai lontano dal mondo dello spettacolo. Egli, infatti, ha militato nell’Arma dei Carabinieri per sei anni prima di trasferirsi ad Alghero, in Sardegna, dove ha condotto il programma I Rompiscatole, in onda sul canale Cinquestelle Sardegna.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Nicolò De Devitiis, chi è la Iena partita per caso: carriera, vita privata

Arrivato poi nel 2002 a Le Iene, Luigi Pelazza al momento non sembra avere intenzione di abbandonare il famigerato abito scuro che gli ha dato tanto. Infatti, nel 2007 riceve il premio “Guido Carletti” dopo un servizio girato nella Repubblica Democratica del Congo e, fino al 2013, lavora come giornalista. Per quanto riguarda la sua vita privata, basta leggere il suo libro: Un mondo (quasi) perfetto, pubblicato nel 2009 dalla casa editrice Zeronovantuno, ma lui di perfetto ha veramente ben poco.

Luigi Pelazza: una vita privata al momento sulla bocca di tutti

Nel luglio del 2010 Luigi Pelazza sposa a Merate, comune in provincia di Lecco, Federica Arlandi, con cui ha avuto due figli. Padre di famiglia, marito devoto, con un lavoro che ama…Pelazza sembra avere trovato la quadra per una vita “quasi” perfetta. Tuttavia, già dal 2013 inizia a prendere qualche scivolone. In quell’anno non solo smette di essere un giornalista, ma partecipa anche ad uno spot pubblicitario dell’azienda Linkem in cui non sarebbe dovuto comparire. Successivamente, nel 2016, finisce sotto processo a Torino per sostituzione di persona. La iena aveva girato un servizio, con una microcamera nascosta, all’interno di una comunità per persone con disagi mentali. Il servizio era stato richiesto dalla madre di un’ospite del centro, che voleva denunciare il modo in cui i pazienti venivano trattati nella struttura. Qui la iena riesce più o meno a cavarsela rivendicando il diritto di cronaca.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Senza mascherina, entra in supermercato e tossisce sui clienti

Ma la ciliegina sulla torta per Luigi Pelazza arriva all’inizio di quest’anno: infatti, il 2 Febbraio 2021 viene condannato per violenza privata. L’inviato de Le Iene ha dovuto presentarsi in tribunale a causa una denuncia per essersi introdotto indebitamente in casa della giornalista Giulia Soncini. I fatti risalgono al 2015, quando Pelazza era entrato nel cortile del palazzo della giornalista per intervistarla facendole domande pressanti e rendendole impossibile entrare nella sua stessa casa. L’ex carabiniere e iena ha ricevuto una condanna inizialmente a tre mesi di reclusione, poi questa è stata trasformata in una multa che ammonta a 15.000 euro.

Luigi Pelazza