Italia Viva, Marattin si scusa per aver violato le norme anti-Covid

Luigi Marattin e la multa per il pranzo in terrazza: il deputato di Italia Viva si scusa su Facebook per aver violato le norme anti-Covid

marattin - foto corriere sera
marattin – foto corriere sera

Il deputato del partito guidato da Renzi, Luigi Marattin, si scusa dopo essere stato sorpreso e multato dai carabinieri a Roma. Il deputato è presidente della commissione Finanze della Camera. Marattin è stato sanzionato per aver violato le norme anti Covid. Aveva organizzato un pranzo con alcuni amici sulla sua terrazza, violando le norme che non prevedono incontri del genere con non conviventi. Marattin si è scusato attraverso la sua pagina facebook dopo aver ricevuto la multa dai carabinieri di Roma: “Un parlamentare ha l’obbligo di dare il buon esempio e certamente così non è stato in questo caso. Ieri pomeriggio – ha proseguito il deputato – nella mia abitazione a Roma si è registrata una violazione della normativa anti-Covid, nella forma di un pranzo non consentito”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Italia Viva, il deputato si scusa

Poi è passato a spiegare l’intervento delle forze dell’ordine: “E prosegue: “Le forze dell’ordine – che erano alla ricerca di una violazione ben più grave in un appartamento della zona, ma che si sono per caso imbattute nella nostra – sono intervenute e hanno irrogato le sanzioni conseguenti. Ringrazio le forze dell’ordine per il loro lavoro e chiedo scusa“. Poi è passato con una nota inspiegabile: “Farò di tutto per scoprire come è possibile che un quotidiano abbia scoperto la notizia mentre io stavo ancora scrivendo il post”.

Leggi anche > Mafia, condanna per l’ex dei Radicali

Questa frase non è molto chiara, in realtà. I quotidiani fanno informazione e che quello che è accaduto rientra nel normale lavoro di un giornale. Cosa ci sia da capire e scoprire in questo non è molto chiaro.

Leggi anche > Vacanze post-Covid, cosa chiedono i viaggiatori

Restrizioni