Vaccini Covid, l’annuncio su Johnson&Johnson: quando arriverà in Italia

Sarà presto disponibile anche nella Penisola il vaccino anti Covid sviluppato dalla casa farmaceutica statunitense Johnson&Johnson: è l’unico monodose e permetterà una forte accelerazione nella campagna di immunizzazione.

Vaccino Johnson & Johnson monodose

“Il commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo mi ha detto che i vaccini Johnson & Johnson arriveranno in Italia dal 16 aprile”. a rivelare l’importante novità è stato  il presidente del Consiglio regionale della Liguria, Gianmarco Medusei, a margine dell’inaugurazione del maxi hub vaccinale della Fiera di Genova. “Inutile negare che ci siano ancora tante problematiche – ha aggiunto -, ma bisogna accelerare con i vaccini per poter ripartire”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI 

Il tanto atteso via libera al vaccino Johnson&Johnson

E’ stato poi il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, a confermare l’arrivo – tra poco più di due settimane – delle prime dosi di J&J: “Dovrebbero arrivare intorno alla metà di aprile – ha dichiarato all’agenzia Dire – ma sicuramente andremo a regime nel mese di maggio. Intanto, speriamo di avere molti più Pfizer a disposizione in questi giorni”. “Ci sono ancora pochi vaccini a disposizione – ha aggiunto – e quelli disponibili vengono dirottati direttamente negli hub, lasciando quasi ‘a secco’ i medici di famiglia”.

Leggi anche –> Coronavirus, effetto vaccino: crollano i casi e le morti nel Regno Unito 

Il vaccino sviluppato da Johnson&Johnson potrebbe rivelarsi una mossa decisiva nella lotta alla pandemia: si tratta infatti dell’unico monodose, fattore questo che consente di velocizzare sensibilmente il numero delle vaccinazioni. Non solo: il farmaco è anche più facile da usare e da conservare rispetto agli altri, perché può essere tenuto in un normale frigorifero a una temperatura variabile tra i 2 e gli 8 gradi. Ha inoltre dimostrato ottimi risultati di sicurezza ed efficacia, soprattutto contro i casi gravi della malattia, e potrebbe risolvere i problemi con le forniture riscontrati da altre Case farmaceutiche.

Intanto il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato di aver “appena firmato il protocollo con regioni e farmacisti per far partire in sicurezza le vaccinazioni Covid nelle farmacie del nostro Paese. La campagna di vaccinazione è la vera chiave per chiudere questa stagione così difficile. Oggi facciamo un altro importante passo avanti per renderla più veloce e capillare”.

Leggi anche –> Vaccini prima per i magistrati? Enrico Mentana: “Mettiamoci in fila”

Johnson & Johnson condannata

 

Gestione cookie