“Sei viva?”: mamma scherza con la figlia prima di trovarla morta a letto

Una madre trova la figlia morta nel letto dopo averle mandato un messaggio scherzoso per tirarle su il morale.

Sul tabloid britannico ‘Mirror‘ viene raccontata la tragica storia della 22enne britannica Genina Monaghan. La ragazza lo scorso giugno aveva deciso di prendersi un giorno di ferie per potersi godere il concerto dei My Chemical Romance, uno dei suoi gruppi preferiti. Poi la pandemia ha cambiato i suoi piani e portato alla posticipazione del concerto. Così la 22enne è rimasta a casa tutto il giorno senza uscire dalla sua stanza.

La madre era convinta che la cancellazione del concerto l’avesse messa di malumore, ed ha deciso nel corso del pomeriggio di trovare un contatto per sollevarle il morale. Prima di entrare in stanza le ha scritto un messaggio sul quale si leggeva: “Sei viva?”, ironizzando sul fatto che non fosse uscita dalla sua camera. Ma a quel messaggio Genina non ha mai risposto ed ad un certo punto la donna si è preoccupata ed è entrata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Coronavirus 27 marzo: superati 3,5 milioni di casi in Italia

Mamma trova la figlia morta nel letto

Genina si trovava distesa sul letto e ancora in pigiama, alla madre sembrava che fosse addormentata e quindi si è avvicinata per svegliarla. Ma quando lo ha fatto ha notato che dalla bocca della figlia usciva della bava. Terrorizzata, la donna ha chiamato l’ambulanza, nella speranza che potesse essere salvata. I paramedici, però, hanno confermato che per la ragazza non c’era nulla da fare e che era già deceduta.

Leggi anche ->Roma, muore giovane ragazza di 21 anni a casa di un amico

Al tabloid britannico la madre spiega che nel periodo precedente alla morte, la figlia era stata spesso male, ma non voleva vedere il medico poiché temeva che l’avrebbe obbligata a seguire una dieta per perdere peso. Inoltre, spiega ancora la madre: “Nelle settimane  che hanno preceduto la sua morte Genina è stata male diverse volte. Mi ha detto che pensava fosse collegato ai suoi problemi alla cistifellea. Il giorno precedente la sua morte aveva mal di stomaco, è rimasta sdraiata sul divano ed io sono andata al supermercato per portarle del cioccolato”.

La morte della ragazza, però, non è stata collegata al suo dolore di stomaco o ai problemi di salute manifestati nelle settimane precedenti. Secondo il rapporto del coroner, infatti, la causa del suo decesso è stata un’overdose accidentale di Propranololo, un farmaco betabloccante.