Incidente sull’A26, scontro mortale tra un’auto e un tir

Incidente sull’A26. E’ avvenuto uno scontro mortale tra un’auto e un tir. Non c’è stato scampo per un uomo. 

Un altro incidente mortale avvenuto in autostrada. Questa volta lo schianto ha avuto luogo sull’A26 tra Ovada e Masone, più precisamente nei pressi dell’are servizio Anzema.

Lo scontro  si è registrato intorno  alle 22 di ieri sera, 23 marzo 2021. L’impatto è stato molto violento e per uno dei due conducenti non c’è stato nulla da fare.

Incidente sull’A26: le indagini proseguono

In base alle ricostruzioni delle Forze dell’Ordine, l’Audi di grossa cilindrata stava percorrendo l’autostrada nella corsia nord verso Alessandria. E’ stato proprio in uno di quei frangenti che la vettura si è scontrata violentemente contro un tir.

Leggi anche -> Incendio oggi, rogo devasta appartamento a Roma: la tragica scoperta

Secondo le prime ricostruzioni, il mezzo si stava immettendo nella carreggiata dopo essere uscito dall’area servizio Anzema. Le dinamiche dello schianto rimangono ancora non del tutto chiare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sull’auto viaggiavano due persone, tra cui anche la vittima. Quest’ultima è il velista Paolo Scerni, il  figlio dell’ex presidente del Genoa. L’uomo era un noto imprenditore del mondo dello shopping che era molto conosciuto anche  a livello internazionale.

Leggi anche -> Rapina tremenda, sequestrato e pestato per una notte intera

La vittima è morta sul colpo mentre la persona che viaggiava nello stesso veicolo è stata trasportata all’ospedale San Martino in codice giallo. L’autostrada è rimasta chiusa per due ore, il tempo necessario per attuare le operazioni di soccorso e il conseguente sgombero dei due automezzi. Dopo queste prime misure è stata anche  svolta la pulizia stradale per eliminare i frammenti dei veicoli coinvolti nell’incidente.