Alessandro Venturelli, chi è il giovane scomparso nel nulla a Sassuolo

Chi è Alessandro Venturelli, giovane scomparso il 5 dicembre 2020? Perchè il suo caso ora sembra legato a quello di Stefano Barilli?

Il pubblico è rimasto particolarmente colpito dalla scomparsa del giovane Alessandro Venturelli, ventunenne che il 5 dicembre 2020 è uscito dalla propria casa senza fare più ritorno. A portare l’attenzione sul caso è Chi l’ha visto, programma televisivo dedicato proprio ad indagare sulle persone scomparse. Grazie alla messa in onda, due ragazze si sono fatte avanti portando alla polizia delle fotografie scattate nella Stazione Centrale di Milano che ritrarrebbero Alessandro Venturelli accanto ad un altro giovane (anche lui scomparso da mesi).

Le fotografie

Inizialmente gli inquirenti avevano parlato di allontanamento volontario: la famiglia, però, si era lamentata a gran voce. Secondo l’avvocato della famiglia Venturelli, Barbara Iannuccelli, non erano stati prese in esame le analisi fatte sul cellulare del ragazzo. Adesso, però, la svolta: Alessandro non si sarebbe allontanato volontariamente, ma sarebbe stato portato via. La polizia, al momento, sta infatti indagando per sequestro di persona.

Leggi anche -> Alessandro Venturelli scomparso, svolta sul caso: l’ipotesi della Procura

Il caso di Alessandro Venturelli ultimamente è stato legato alla scomparsa di Stefano Barilli: i due non si conoscevano, ma pare che siano stati visti insieme. In una fotografia scattata alla Stazione Centrale di Milano, infatti, si possono vedere due ragazzi molto simili a loro due chiacchierare vicino ai binari. Siccome entrambi indossano la mascherina (e la foto è sfocata), però, è impossibile affermare con sicurezza che i giovani fotografati siano proprio Alessandro e Stefano. Le madri dei due al momento sono convinte che i figli siano stati portati via da una sorta di psico-setta.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ipotesi delle due madri è stata avvalorata dall’abbigliamento dei due ragazzi: ammesso che siano loro, sia Alessandro Venturelli che Stefano Barilli nella fotografia indossano due cappotti lunghi e scuri. “Tutte le piste sono aperte” ha commentato Barbara Iannuccelli, “evitiamo di condizionare le segnalazioni. Chiunque possa individuare in un ragazzo Alessandro non sia condizionato dalla pista della psicosetta”.