Pensioni, ad aprile conguagli e trattenute: le cifre del ricalcolo

Le pensioni di aprile saranno soggette al ricalcolo e alle trattenute Irpef, l’assegno dunque potrebbe essere meno corposo del previsto.

Come ormai da un anno a questa parte, alcuni dei pensionati che ritirano l’assegno pensionistico agli sportelli delle Poste potranno ricevere l’assegno con qualche giorno d’anticipo. Al fine di evitare assembramenti davanti alle Poste, infatti, il governo ha stabilito di suddividere in vari giorni la consegna degli assegni pensionistici, dividendo i pensionati per ordine alfabetico. Domani sarà il turno dei pensionati con i cognomi che iniziano per A-B, sabato mattina C-D, lunedì 29 marzo E-K, martedì L-O, mercoledì P-R ed infine l’1 aprile S-Z. Per chi invece si fa canalizzare la pensione in un conto, il giorno dell’arrivo del bonifico sarà l’1 aprile.

Questo mese tuttavia, alcuni pensionati si potranno vedere ridotta la pensione per via del ricalcolo del 2020 e delle trattenute Ipfef. Come già successo a marzo, coloro il cui conguaglio sia risultato a fine anno negativo, si vedrà sottrarre una somma che varia in base a quanto bisogna recuperare, si tratta della seconda rata di quattro totali nel 2021. A questo vanno aggiunti i tagli previsti dal governo per le pensioni più alte e le trattenute Irpef. In quest’ultimo caso si tratta di 11 rate annuali che andranno avanti fino al prossimo novembre.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pensioni, a quanto ammontano le trattenute per il mese di aprile?

Ma a quanto ammontano e chi è soggetto alle trattenute per conguaglio negativo da parte dell’Irpef? Ad essere soggetti alle trattenute sono i pensionati che hanno una pensione annua pari a 18mila euro e che hanno un saldo 2020 negativo di 100 euro e coloro che, seppure prendano una pensione inferiore ai 18mila euro annui, hanno un saldo negativo inferiore ai 100 euro. Per questi pensionati le rate sono partite a marzo e sono in totale 11. Nel caso il saldo negativo sia di 100 euro, la trattenuta sarà all’incirca di 9 euro al mese.

Leggi anche ->Riforma delle pensioni: arriva lo stop del Ministro Orlando

In ogni caso, per controllare gli effetti del ricalcolo sulle vostre pensioni da qualche tempo a questa parte c’è la possibilità di farlo online. Nel vostro cedolino, infatti, è possibile osservare e analizzare tutte le voci, così da poter capire il perché ci siano state delle modifiche alla cifra mensile.