Morgan rinviato a giudizio per stalking: cosa ha fatto il cantante

Ancora sotto le luci dei riflettori per Morgan. Il cantante italiano è stato rinviato a giudizio per stalking, ma cos’ha fatto? Scopriamolo

Morgan

Marco Castoldi, conosciuto semplicemente come Morgan, è indagato dalla Procura di Monza, rinviandolo a giudizio con accuse di stalking e diffamazione. Come svelato dall’edizione odierna de “La Repubblica”, i motivi risalgono al periodo tra aprile e dicembre 2020. Il cantante avrebbe avuto degli atteggiamenti molesti con una sua collega musicista 32enne ed ex compagna. Tante chiamate, messaggi a non finire per arrivare all’artista, con la quale prima avrebbe avuto una pregressa conoscenza per poi passare ad una vera e propria relazione sentimentale. La donna ha sporto denuncia con il capo di imputazione formulato dal sostituto procuratore Carlo Cinque, dopo le indagini condotte dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Monza.

Leggi anche –> X Factor, l’attacco di Morgan: “Mi avevano promesso un milione di euro”

Morgan, le accuse e la difesa del noto cantante italiano

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cos’ha fatto di così grave il cantante italiano? Lo stesso Morgan avrebbe minacciato la sua ex di divulgare un suo filmato personale. Inoltre, in un gruppo WhatsApp avrebbe diffamato la 32enne con insinuazioni volgari. Ci aveva provato in tutti i modi: una volta, invece, avrebbe anche finto di essere stato un famoso rapper-cantante italiano per avere una collaborazione con l’artista donna. Gli avvocati di Morgan, Rossella Gallo e Leonardo Cammarata, hanno voluto tranquillizzare tutti dopo l’accusa dei pm: “Sono due persone che si conoscono da ben dieci anni”. Poi hanno aggiusto: “Sono legati da un forte sentimento affettivo, la loro frequentazione avveniva sotto la luca della luce, ma poi sono arrivati dei messaggi, spesso indiretti. Nei suoi confronti non è stata adottato alcun provvedimento, non c’è alcun pericolo. Per l’udienza di maggio valuteremo le modalità di difesa”.

Leggi anche –> Jessica Mazzoli, ex di Morgan, ricorda l’operazione chirurgica d’urgenza: spavento tremendo

Lo stesso Morgan aveva rivelato all’Ansa difendendosi anche dalle accuse: “A me la violenza non si può associare, sono l’essere più dialogante che esista: mi vuole trascinare in Tribunale perché ho scritto delle poesie?”. Poi ha aggiunto: “Questo rapporto parte dal 2013: si tratta di una relazione intima ed artistica con conversazioni molto lunghe, frequentazioni quotidiane e attestati di stima continui”.

Morgan