Bersani attacca: “Il condono, un piccolo veleno. Draghi tiri avanti le…”

Bersani a La7: “Il condono fiscale approvato da Draghi? Anche a piccole dosi un veleno è sempre un veleno”

Bersani

La questione del condono fiscale ha creato malumori soprattutto in chi paga regolarmente le tasse. L’Italia non è al primo condono, negli ultimi 20 anni ce ne sono stati vari. Lo stesso Draghi ha usato il termine opportuno senza cadere nel gioco di parole della politica per non utilizzare il termine appropriato, ma scomodo. Tra coloro che sono sempre stati contrari ai condoni e all’evasione c’è Pierluigi Bersani, che ospite a La7 ha dichiarato: “Il condono fiscale approvato dal governo Draghi e voluto dalla Lega? Diciamo che è un condono ‘de minimis’. Poteva andare ben peggio, però anche a piccole dosi un veleno è sempre un veleno. Sono convinto che Draghi lo sappia, così come è noto che queste cose sono totalmente sconosciute in Europa“. 

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Bersani tra condono e riforma fiscale

Poi Bersani rincara la dose sottolineando il fatto che, a differenza degli altri condoni, qui lo Stato non incassa, bensì paga: “Tra l’altro, a differenza di altri condoni, questo ‘condonino’ costa. Non è che incassi. Se non ricordo male, per la copertura, dobbiamo mettere 500 milioni di euro. Ma non sarebbe stato meglio fare una norma per riformare i meccanismi di riscossione e dare ai ristoratori quei 500 milioni di euro?”. Poi, dal condono è vicino l’argomento dell’evasione fiscale e della riforma delle tasse che è necessaria, come ammette lo stesso Bersani: “Se non paghiamo queste benedette tasse, non potremo mai abbassarle a chi le paga troppe e non potremo mai sostenere il welfare. Mi rivolgo ai 5 Stelle, che giustamente dicono che ci vuole un fisco amico. Ma, ragazzi, io chiedo: amico di chi? Amico di paga troppo, o amico di chi non sta alle regole? Purtroppo in Italia si perdono le elezioni quando si dice no ai condoni, sì al pagamento delle tasse”.

Leggi anche > Vaccini, Bertolaso contestato

Poi conclude con una frase ad effetto su Draghi e la riforma fiscale di cui si parla: “Draghi, allora, deve tirare un paio di pa..e avanti e fare cose nuove. Una è la riforma fiscale, l’altra è una legge sulla rappresentanza nel lavoro“, conclude Bersani.

Leggi anche > Vaccini, ispezione dei Nas

Mario Draghi