Berlusconi ricoverato in ospedale: quali sono le condizioni di salute

L’avvocato di Silvio Berlusconi ha rivelato che l’ex premier si trova ricoverato in ospedale da lunedì: quali sono le sue condizioni.

A sorpresa, durante l’udienza del processo per Ruby Ter, l’avvocato di Silvio Berlusconi ha spiegato che il suo assistito non poteva presenziare poiché si trova in ospedale. Il legale Federico Cecconi ha infatti dichiarato: “Per problematiche di salute è da lunedì mattina ospedalizzato”. Attualmente non si conoscono i dettagli  sul ricovero di Berlusconi, dunque nemmeno quale sia la problematica per la quale è stato ricoverato né quali siano le su condizioni di salute. Nel corso della mattinata, probabilmente emergeranno ulteriori dettagli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I precedenti problemi di salute di Silvio Berlusconi

In questi ultimi anni la salute dell’ex premier ha vacillato in più di un’occasione. Silvio Berlusconi, la prima volta è stato ricoverato per un’operazione d’urgenza alla prostata nel 1997. In quella occasione gli è stato rimosso un tumore e per fortuna tutto andò per il meglio. Dopo quel primo spavento sono passati diversi anni prima che la salute dell’ex premier cominciasse a vacillare in maniera pericolosa.

Leggi anche ->Silvio Berlusconi ricoverato a Montecarlo: come sta l’ex premier

Nel 2016 è stato ricoverato al San Raffaele dopo aver accusato un forte scompenso cardiaco. I medici dagli esami hanno ritenuto necessario un intervento d’urgenza per la sostituzione della valvola aortica. Due anni più tardi Berlusconi è stato colpito da un ictus e costretto ancora una volta al ricovero al San Raffaele. Infine lo scorso anno è stato ricoverato in settembre dopo aver sviluppato complicazioni polmonari dovute alla contrazione del covid.

Leggi anche ->Berlusconi Covid | l’impazienza lascia spazio alla consapevolezza

A far preoccupare di questo ultimo ricovero è la condizione del suo cuore. Già a gennaio del 2021, infatti, Silvio è stato ricoverato all’ospedale di Monaco per un controllo al cuore dopo un affanno. Due mesi fa tutto si risolse con un periodo di osservazione e degli esami di routine.

(PIERO CRUCIATTI/AFP via Getty Images)