Vaccini, scorte esaurite: saltate 1,7 milioni di dosi, cosa sta succedendo

L’Italia dovrà correre più veloce per quanto riguarda la campagna vaccini: finora ci sono stati problemi con scorte esaurite

Vaccini Italia

Novità importanti in Italia con l’arrivo di un milioni di dosi del vaccino Pfizer. Così lo stesso governo cercherà di aiutare le Regioni che hanno tante difficoltà per quanto riguarda la somministrazione: in tante la vaccinazione sta andando a rilento con il 40% degli over 80 immunizzati. L’obiettivo è quello di accelerare la campagna vaccinale anche se non è così facile: inoltre, entro fine marzo l’Italia avrà circa 14 milioni di dosi, quasi un milione e settecentomila in meno di quanto previsto. Sarà importante soprattutto per le persone più fragili e vulnerabili e c’è bisogno di aumentare la quantità di dosi somministrate al giorno.

Leggi anche –> Lombardia, caso: la decisione di Fontana

Leggi anche –>  Vaccini over 80: “Solo il 14,7% ha ricevuto le due dosi”

Vaccini, scorte esaurite: tutta la verità

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Così sommando le dosi di Pfizer, che arriveranno a breve, più le 336.600 di Moderna già avute e le 279mila di Astrazeneca pronte ad arrivare nei prossimi giorni, l’Italia avrà a disposizione  quasi 11,2 milioni. Il mese di aprile sarà decisivo con un aumento sostanziale di dosi al giorno: questo è stato un tema trattato nell’incontro di lavoro a palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Mario Draghi, il commissario per l’Emergenza Francesco Paolo Figliuolo e il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio. Novità importanti a partire dopo Pasqua dopo un incremento sostanziale di tutte le dinamiche con un focus sul coordinamento tra le Regioni, che è indispensabile per portare a termine il lavoro delle somministrazioni delle dosi.

Italia vaccini