Leonardo Da Vinci, la verità sull’arresto per l’avvelenamento di Caterina da Cremona

Questa sera andrà in onda la prima puntata della fiction su Leonardo Da Vinci, in cui Matilde De Angelis interpreta la famigerata Caterina da Cremona. Ecco chi era.

Oggi 23 marzo partirà l’attesissima fiction su Leonardo Da Vinci, in onda circa alle 21,25 su Rai1. La produzione è piuttosto grande e questa prima puntata è stata molto attesa dai telespettatori. Ne ha parlato Matilde De Angelis due giorni fa a “Domenica In“: l’attrice ha confessato tutti i segreti del suo personaggio, Caterina da Cremona. Tanti si sono chiesti chi sia stata quella che nel telefilm è considerata la musa di Leonardo. Ecco la sua storia.

Caterina da Cremona, chi è la musa di Leonardo Da Vinci

Una produzione internazione e un cast di spicco, queste le premesse della nuova fiction Rai1 “Leonardo”, sulla vita del grande genio Da Vinci. Un personaggio in particolare ha attirato l’attenzione di tanti telespettatori che attendono l’inizio della fiction: Caterina da Cremona, interpretata da Matilde de Angelis, che è stata anche co-conduttrice del Festival di Sanremo 2021, accanto ad Amadeus.

Leggi anche–> Matilda De Angelis: tutto sulla giovane attrice che ha sofferto di anoressia

A “Domenica in” da Mara Venier, Matilde ha spiegato i segreti del suo personaggio, che nella fiction è dipinta come la musa e la vittima, nonchè amore platonico di Leonardo. Ma Caterina, nella realtà, non è mai esistita e non è altro che un personaggio fittizio creato ad hoc per romanzare di più la storia di Da Vinci. Come ha giustamente ricordato la stessa De Angelis: “In realtà si tratta di una serie tv romanzata, non è che si può fare ‘na rottura de palle su Leonardo Da Vinci.”

Leggi anche–> Matilda De Angelis confessa la terribile condizione: “Le nostre paure ci possono paralizzare”

Durante la prima puntata, che andrà in onda questa sera intorno alle 21,25 su Rai1, Leonardo viene arrestato proprio per la morte di Caterina, uccisa dal veleno. Anche il produttore della fiction si è espresso a riguardo e ha detto la sua sull’aderenza storica di “Leonardo”: “Ci siamo ispirati a fonti vere ma, poi, gli sceneggiatori hanno avuto la necessità di inventare qualcosa su una vita che ha molti punti oscuri.” Non resta che godersi lo spettacolo!

da vinci
Leonardo Da vinci